SVN logo

Ai Caraibi due navi da crociera in quarantena

Norovirus mette in quarantena due navi ai caraibi e fa 6 morti in Giappone

Abbonamenti SVN
ADV
Londra – Chi si era imbarcato sul Queens Mary II e l’ Emerald Princess, due navi da crociera di quelle che più che navi sembrano palazzi galleggianti, si aspettava una settimana da sogno tra le isole dei Caraibi, ma questa si è trasformata in una settimana da incubo.

L’incubo si chiama Norovirus, un agente patogeno altamente contagioso che provoca vomito, diarrea e in alcuni casi, la morte.

Che si tratti del Norovirus non è ancora certo, ma tutti i sintomi puntano a questo microrganismo che ogni anno, colpisce 21 milioni di persone, rendendo necessario il ricovero in ospedale di circa 700.000 di queste e arrivando ad essere letale per 800 di loro.

Sulla Queen Mary II oltre 200 persone sono state contagiate e le autorità hanno posto la nave, che è ormeggiata a Santa Lucia nei Caraibi, sotto osservazione.

I passeggeri colpiti sono tenuti a chiudersi nelle loro cabine e non avere contatti con l’esterno. Tuttavia una misura del genere non è sufficiente a bloccare il contagio a terra, in molti pensano che le navi colpite da Norovirus dovrebbero essere poste in quarantena.

La trasmissione del Norovirus avviene anche solo per aver toccato una superficie infetta e questo ne determina l’alta contagiosità.

Il 24 dicembre in Giappone, 6 persone sono morte a causa del virus. Il microrganismo rappresenta uno dei problemi più seri delle navi da crociera dove migliaia di persone dividono spazi relativamente angusti e dove la diffusione di un agente altamente contagioso è rapidissima.

Il 2012 è stato un anno record per la diffusione di questo virus, le infezioni sono cresciute dell'83% sull’anno precedente.