SVN logo

The Ocean Race Europe: vincono Mirpuri e Team Germany

Il team portoghese e quello tedesco si sono aggiudicati le due classifiche della The Ocean Race Europe

Abbonamenti SVN
ADV
Si è conclusa con la regata costiera di Genova la The Ocean Race Europe, antipasto continentale del giro del mondo in equipaggio che si correrà nel 2022 intorno al globo.

La vittoria finale è andata al team portoghese di Mirpuri Foundation guidato dallo skipper francese Yoann Richomme nella classe VO65, tra gli Imoca 60 il primo è stato Offshore Team Germany.

La regata costiera finale, temibile a causa delle condizioni di vento molto leggero nel golfo di Genova, alla fine ha confermato al vertice le due barche che lo erano già alla vigilia dopo la tappa offshore da Alicante.

“Lavoro fatto, missione compiuta!” Ha detto Richomme da bordo immediatamente dopo aver tagliato il traguardo. “Penso che ci siamo complicati un po’ la vita. Abbiamo perso lo spi nella prima issata e pensavamo che ci avrebbero passato in due. Ma siamo riusciti a farlo volare di nuovo. Abbiamo condotto fin dalla partenza, è stata dura perché tutti erano in anticipo, una bella tensione” ha raccontato Richomme a proposito della regata costiera.

“Non avremmo potuto concludere meglio di così, vincendo la costiera di Genova. Il miglior modo per vincere overall, siamo felici…” ha spiegato lo skipper francese.

Richomme ha poi spiegato: “Penso che The Ocean Race Europe sia un concetto eccezionale, penso dovrebbe essere fatta ogni anno. Dovrebbe essere lunga un mese, intorno al continente europeo, molto intensa. Il miglior formato di regata che si possa avere. Penso che avere un evento che lega i paesi europei abbia un grande significato.”

Da parte di Offshore Team Germany ha parlato lo skipper: “Sono felicissimo. Ho preparato questo team per quattro o cinque anni e sono così felice di quanto siamo riusciti a fare.”

Ha detto un raggiante Stanjek in banchina. “La mia idea di costruire un team vincente per The Ocean Race è stata di mettere insieme velisti olimpici con velisti oceanici di grande esperienza e ha funzionato. Siamo ogni giorno più forti, non ci sono personalismi, tutti ascoltano ed è l’atmosfera perfetta per imparare. Sono molto orgoglioso del mio team. Abbiamo imparato moltissimo sulla barca, sulla regata, su come gestire i turni a bordo, sulla comunicazione. E’ più che una vittoria, ci portiamo a casa una lezione.”

© Riproduzione riservata