SVN logo

Pattugliatore della Guardia di Finanza si incendia e affonda

La nave Cappelletti, Pattugliatore della Guardia di Finanza, è colata a picco nel giro di poche decine di minuti, in salvo i nove militari che si erano rifugiati sulla zattera

Abbonamenti SVN
ADV
Grave incidente avvenuto alle prime luci dell’alba per un pattugliatore della Guardia di Finanza, la nave Cappelletti, che è affondata a largo di Africo, non lontano da Reggio Calabria. Le cause sono ancora da accertare ma, da quanto hanno riferito i militari protagonisti dell’incidente, si sarebbe sviluppato un incendio dalla sala macchine.

Gli uomini hanno rapidamente perso il controllo dell’unità, le fiamme si sono sviluppate con violenza e velocità, e sono dovuti saltare sulla zattera di salvataggio.

A ricevere il mayday e la richiesta di soccorso sono stati i militari della Guardia Costiera di Roccella che ha girato l’informazione anche ai vigili del fuoco di Reggio Calabria.

Due motonavi dei Vigili si sono mosse da Messina e dal porto di Gioia Tauro. I soccorritori arrivati sul posto hanno messo subito in sicurezza i nove militari che data la gravità della situazione avevano dovuto abbandonare la nave Cappelletti.

Poi sarebbe dovuto toccare al soccorso della nave ma lo scenario è apparso da subito irrimediabilmente compromesso, tanto che la Cappelletti è colata a picco davanti agli uomini dei Vigili del Fuoco.

Un’inchiesta interna farà luce sull’accaduto, ma a rendere difficile il lavoro di ricostruzione dell’incidente c’è il fatto che la nave si trova a una profondità importante e reperire le informazioni necessarie sarà tutt’altro che semplice.


© Riproduzione riservata