Spartivento
ADVERTISEMENT
Spartivento
ADVERTISEMENT
martedì 23 aprile 2024
Spartivento
  aggiornamenti

Violente piogge e allagamenti: situazione critica in Alto Adriatico

Devastata dal maltempo, che nelle ultime ore ha colpito l’Alto Adriatico con fortissima intensità, la costa romagnola e le zone limitrofe: fiumi esondati, morti e dispersi, pontili strappati e barche distrutte.

Violente piogge e allagamenti: situazione critica in Alto Adriatico
Violente piogge e allagamenti: situazione critica in Alto Adriatico

L’importante depressione (995hPa) che nei giorni scorsi si è andata formando sul centro Italia, ha generato un fenomeno ciclonico con venti molto forti in rotazione che hanno colpito l’Alto Adriatico da Nord Est, generando moto ondoso e precipitazioni incredibilmente intensi.

La Regione Emilia-Romagna ha diramato un'allerta meteo di massimo livello a partire dalla mezzanotte di martedì 15 maggio e per tutta la giornata del 16, poi prolungata anche per il giorno successivo nel timore di quanto poi si è verificato.

Le fortissime piogge hanno gonfiato i fiumi, che non sono riusciti a liberarsi in mare del loro carico d’acqua a causa delle onde che hanno fatto da tappo e impedito il normale deflusso. Moltissimi i corsi d’acqua esondati che hanno provocato allagamenti nelle campagne e nei centri abitati.

Circa novecento persone sono state evacuate dalle forze dell’ordine e dai vigili del fuoco e si prevede che nelle prossime ore il numero degli sfollati salirà a seimila. Si registrano purtroppo tre morti, fra cui un uomo trovato senza vita sulla spiaggia di Cesenatico, e una persona risulta al momento dispersa, la moglie di una delle vittime.

Lungo la costa risulta particolarmente colpita dalla forte mareggiata in corso la zona di Riccione, dove il mare ha eroso molti metri di spiaggia facendo di fatto sparire l’arenile della famosa località turistica.

Poco più a nord, a Gatteo a Mare, la piena del fiume Rubicone ha travolto i pontili nei pressi della foce, strappandoli e trascinandoli in mare insieme a tutte le imbarcazioni ormeggiate, poi scaraventate dalle onde sulle scogliere frangiflutti dove si sono completamente distrutte.

A Rimini, una motovedetta della Guardia Costiera è uscita per prestare soccorso a tre incauti surfisti che sono entrati in mare nonostante l’allerta meteo. Due di loro a un certo punto hanno compreso il pericolo e sono usciti dall’acqua mentre un terzo ha insistito fino a quando si è trovato in difficoltà. La motovedetta uscita per soccorrerlo ha avuto un’avaria ai motori e si è spiaggiata sulla costa, mentre il surfista è riuscito a raggiungere la riva da solo e mettersi in salvo.

La situazione meteo è data in ulteriore peggioramento: sono previste precipitazioni ancora molto intense per cui la situazione resta assolutamente critica, molte strade sono allagate e i collegamenti ferroviari interrotti.

Le autorità hanno consigliato alla popolazione di uscire solo in caso di assoluta necessità, di trasferirsi ai piani alti delle abitazioni in caso di allagamenti, e di assecondare gli eventuali piani di evacuazione. È previsto l'intervento dell'esercito per aiutare nei soccorsi.

© Riproduzione riservata

NSS Charter NSS Charter NSS Charter
ADVERTISEMENT
Barcando Barcando Barcando
ADVERTISEMENT
Mediter Mediter Mediter
ADVERTISEMENT
MarineCork MarineCork MarineCork
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

ARGOMENTI