SVN logo
SVN solovelanet
venerdì 27 novembre 2020

Alle Filippine un gruppo di pirati rapisce uno skipper tedesco e uccide la mogli

Il gruppo criminale di Abu Sayyaf ha attaccato una barca in acciaio di una coppia di tedeschi uccidendo lei e rapendo lui

Abbonamenti SVN
ADV
Laparan (Filippine) – Nell’isola di Laparan in provincia di Sulu alle Filippine le autorità hanno trovato su un’imbarcazione battente bandiera tedesca il corpo di una donna, con tutta probabilità Sabine M., moglie di Günter K..

La donna è stata uccisa a colpi di arma da fuoco, probabilmente mentre cercava di respingere l’attacco dei pirati con un fucile da caccia trovato vicino al suo corpo, mentre dell’uomo non c’è alcuna traccia e le autorità credono sia stato rapito per chiedere un riscatto.

I due nel 2008 erano già stati rapiti dai pirati filippini e tenuti in prigionia per 52 giorni. Furono rilasciati dietro il pagamento di un riscatto di 450.000 euro.

Dopo qualche anno da quella drammatica avventura avevano deciso di tornare nelle Filippine per recuperare la loro imbarcazione il Rockall, una vecchia barca in ferro.

Sulla sorte di Gunter non si nutrono molte speranze, perché è difficile che si possa pagare un altro riscatto.