SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 30 novembre 2020

Arriva il Seaclenear, catamarano pulisci oceano da 70 metri di lunghezza

Il navigatore Yavan Bourgnon sta partendo con un ambizioso progetto per pulire gli oceani

Abbonamenti SVN
ADV
Lorient (Francia) - Il navigatore francese Yavan Bourgnon, famoso per aver vinto la transatlantica del 1996 e la Transat Jacques Vabre del 1997, e’ stato per molto tempo l’uomo delle sfide impossibili come quella che lo ha portato nel 2015 a fare il giro del mondo su di una piccola barca inabitabile senza GPS e senza previsioni meteo.

Durante le sue navigazioni Bourgnon ha potuto vedere quanto siano sporchi gli oceani. “Si calcola che ad oggi negli oceani ci siano tra le 8 e le 10 tonnellate di residui di plastica, – dice Bourgnon. - Nel 2025 tale quantità dovrebbe essere decuplicata e nel 2050, per ogni pesce nel mare ci sarà un pezzo di plastica che galleggia su di questo.

Molti sono i progetti in fase di realizzazione per pulire i mari e per aiutare anche lui in questa opera, Bourgognon ha fatto studiare e disegnare un mega catamarano da 70 metri in grado di filtrare l’acqua come una manta e ingurgitare nella sua pancia la plastica che trova.

Manta, questo il nome del mezzo, potrebbe arrivare velocemente in qualsiasi parte dell’oceano dove sia richiesta la sua presenza e in ogni viaggio potrebbe raccogliere 300 metri cubi di detriti.

Manta, nel filtrare l’acqua, terrà lontani i pesci grazie a dei suoni elettronici.

Il catamarano si sposterà a vela o tirato da un grande kite.

Nelle prossime settimane l’evento sarà presentato in diversi eventi con lo scopo di raccogliere fondi. Eventi come il Salone Nautico di Parigi o la Conferenza sul cambiamento climatico delle Nazioni Unite COP 22, a Marrakech.

In attesa dei finanziamenti necessari e alla costruzione del catamarano, che dovrebbe iniziare nel 2019, Bourgnon ha aperto un’operazione di crowfounding su KisKisBankBank con lo scopo di mettere insieme 80.000 euro per le prime spese.