SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 23 novembre 2020

Primi Azzurra e Bigamist

La penultima giornata dell’ Audi Sardinia Cup siconclute con diverse variazioni nelle classifiche

Abbonamenti SVN
ADV
Porto Cervo - Penultima giornata dell'Audi Sardinia Cup, il campionato biennale per squadre nazionali organizzato dallo Yacht Club Costa Smeralda. Le flotte Soto 40 e TP52 si sono sfidate, con un vento da 65° intorno agli 8 nodi, in una regata costiera che ha movimentato nuovamente le classifiche provvisorie. Stati Uniti sempre al comando dei team nazionali grazie alle buone prestazioni del Soto 40 Iberdrola Team e del TP52 Quantum Racing; al secondo posto l'Italia rappresentata da Alegre (Soto 40) e da Audi Azzurra Sailing Team, il TP52 portabandiera dello YCCS che oggi ha ottenuto una vittoria importante. Passano in terza posizione i britannici del Soto 40 Ngoni e del TP52 Gladiator. La regata di oggi, valida come sesta prova della serie, ha assegnato un punteggio di coefficiente 1.5; domani gli scafi saranno nuovamente impegnati in regate a bastone che potrebbero regalare sorprese finali.

Il Comitato di Regata ha scelto per i TP52 un percorso di 27 miglia che li ha visti partire alla volta di Spargi con Azzurra e Quantum che si davano battaglia per il primo posto. Nei pressi di La Maddalena, però, entrambi si sono arenati in un buco di vento, cedendo il passo agli altri scafi, primo tra tutti Paprec Recyclage. Il team francese non è riuscito, però, a sfruttare bene il vantaggio perché si è infilato in un passaggio vietato dal regolamento di regata (tra Spargi e Spargiotto) guadagnandosi una squalifica e lasciando il comando a Powerplay. Quest'ultimo guida i TP52 fino a pochi metri dalla linea di traguardo, dove Azzurra per prima, seguita da Gladiator e Quantum, lo raggiunge, lo copre e lo sorpassa. La classifica della classe TP52, valida anche per il circuito 52 Super Series, è dunque da riscrivere dopo la sesta regata : Azzurra al comando, Quantum e Gladiator dietro.

Bella sfida per i Soto 40, alle prese con la loro prima regata costiera, lungo un percorso di 14 miglia, che Bigamist ha concluso per primo in poco più di due ore. La flotta è partita di fronte a Poltu Quatu, puntando verso la secca Tre Monti e dopo averla lasciata a dritta si è spostato verso l'Isola dei Monaci. Rientrando dopo aver fiancheggiato l'Isola delle Bisce, Bigamist, in testa al gruppo per tutto il percorso, ha tagliato il traguardo, seguito da Ngoni e Iberdrola. A un giorno dalla fine, questa dunque la situazione dei Soto 40, in gara anche per una tappa del loro Campionato Europeo: Iberdrola mantiene il vertice della classifica insediato da Bigamist che grazie all'ottima prestazione odierna, guadagna ben due posizioni.