sabato 20 agosto 2022
  breaking news

Guyader Bermudes 1000 Race: Pedote ottavo, vince un super Dalin

L’italiano Giancarlo Pedote alla regata Guyader Bermudes 1000 supera il primo test dopo le modifiche alla barca, inarrivabili le velocità di Daline e Apivia

Guyader Bermudes 1000 Race: Pedote ottavo, vince un super Dalin
Guyader Bermudes 1000 Race: Pedote ottavo, vince un super Dalin
Bermudes 1000 Race, la prima regata stagionale per la Classe Imoca, in regata anche Prysmian Group dopo le modifiche alla prua

Bermudes 1000 Race: inizia la stagione degli Imoca, c’è anche Pedote

aggiornamento 6/05/2022 - Primo impegno stagionale per la flotta degli Imoca 60, che si preparano ad affrontare la Guyader Bermudes 1000 Race, partenza prevista da Brest domenica 8 maggio alle 14:00. Si tratta di una prova di 1200 miglia, giunta alla sua terza edizione, che ha un percorso che prevede il passaggio dal Fastnet, situato al largo della punta sud-ovest dell’Irlanda, poi quello di una coordinata posizionata a nord-ovest di Cap Finisterre e il ritorno a Brest.

Per gli skipper degli Imoca è una regata importante, perché servirà come qualifica ai solitari per i prossimi appuntamenti della stagione, soprattutto per la Route du Rhum che partirà a novembre e rappresenta la regata cruciale del 2022.

Tanti i motivi di interesse, con diverse nuove barche in acqua, e soprattutto con la prima uscita dopo le modifiche per Giancarlo Pedote e Prysmian Group.

“Abbiamo realizzato una vera ‘operazione commando’ - ha raccontato Pedote - per riuscire a rispettare i tempi che ci eravamo prefissati. Abbiamo vinto la scommessa arrivando pronti al varo di mercoledì 27 aprile e di questo ringrazio tutta la mia squadra per l’incredibile lavoro svolto. Rispettare i tempi non è stato facile e ha richiesto grandi sforzi da parte di tutti, sforzi che mi hanno permesso di essere presente alla partenza della Guyader - Bermudes 1000 Race…Dopo il varo e il test a 90°, abbiamo fatto due uscite tecniche in mare. Tutto è andato bene. Questa prima prova sarà l’occasione per scoprire nuove sensazioni in navigazione dopo le modifiche e di validare e verificare che tutto funzioni correttamente anche in assetto da regata, quando si schiaccia il piede sull’acceleratore. Parto concentrato al massimo, anche se il mio obiettivo principale sarà ottenere le qualifiche per la Vendée Arctique - Les Sables d'Olonne e la Route du Rhum – Destination Guadalupe, in programma rispettivamente a giugno e a novembre” ha concluso lo skipper di Prysmian.

In regata ci sarà il top della classe Imoca, a cominciare da Charal e Apivia di Jeremie Beyou e Charles Dalin, ma occhi puntati anche su Louis Burton che esordisce con il nuovo Bureau Vallee dopo avere comprato l’ex Occitaine.

Da seguire anche Alan Roura, che invece adesso regata sull’ultima Hugo Boss che era stata di Alex Thomson.

Bermudes 1000 Race: Dalin in fuga, Pedote insegue

aggiornamento 10/05/2022 - Battaglia navale tra gli Imoca 60 nel Nord atlantico, con la Bermudes 1000 Race, regata importante che apre la stagione della classe regina tra le oceaniche.

Ben 24 i solitari in regata, con tutti i top skipper della classe, incluso Giancarlo Pedote su Prysmian Group.

La regata partita l’8 maggio fino a ora si è svolta in condizioni meteo ottimali, con vento leggero nella prima parte, ma ad andature larghe, e lasco con aria intorno ai 25-30 nodi nella risalita verso il Fastnet.

Il percorso infatti prevede il passaggio dal Fastnet, il mitico scoglio situato al largo della punta sud-ovest dell’Irlanda, poi quello di una coordinata posizionata a nord-ovest di Cap Finisterre e il ritorno a Brest.

In testa alla regata, fin dalle prime battute, si trova Charlie Dalin con Apivia, che ha un buon vantaggio di 40 miglia su Jeremie Beyou con Charal e pochi di più su Linkedout di Thomas Ruyant.

Giancarlo Pedote e Prysmian, con la nuova prua, dopo un buon inizio hanno perso posizioni in avvicinamento al Fastnet e adesso sono decimi. Per l’italiano la regata è la prima uscita ufficiale dopo le modifiche radicali alla prua, miglia importanti per ottenere la qualificazione alla Route du Rhum e iniziare a testare la barca che nel 2023 verrà dotata di nuovi foil.

Da monitorare il sempre rampante Louis Burton, quarto, che dopo qualche pasticcio iniziale con il gennaker, come da lui raccontato, ha dimostrato con Bureau Vallè, ex Occitaine, di essere uno dei più veloci della flotta.

Fino a questa sera la flotta navigherà di bolina con vento intorno ai 10-15 nodi per raggiungere il waypoint a nordovest di Cape Finisterre, prima del bordo finale verso Brest che dovrebbe vedere il vento in graduale aumento da sud, con un angolo largo rispetto alla rotta degli Imoca.

Guyader Bermudes 1000 Race: Pedote ottavo, vince un super Dalin

aggiornamento 16/05/2022 - Va in archivio con gli ultimi arrivi a Brest terminati nella giornata di domenica 15 maggio la Guyader Bermudes 1000, regata di 1.298 miglia che apriva la stagione della classe Imoca 60 e a cui era iscritto anche Giancarlo Pedote con Prysmian Group.

La vittoria è andata al francese Charlie Dalin su Apivia, che ha dominato la regata fin dall’inizio, chiudendo con il tempo di 4 giorni 10 ore 47 minuti e 30 secondi (registrando 1.523 miglia di navigazione effettiva a 14,3 nodi di media).

Al secondo posto Jeremie Beyou con Charal, al terzo Louis Burton con Bureau Vallee, tutte barche a foil.

Lo skipper italiano Giancarlo Pedote invece ha chiuso in ottava posizione, una regata che è un tassello importante per la Route du Rhum 2022 che partirà il prossimo novembre.

Dopo un inizio in top 5, Pedote ha perso posizioni nella risalita verso il Fastnet, avvenuta al lasco con gli Imoca che hanno spinto al massimo sull’accelleratore.

Il motivo della perdita di posizioni in questa fase lo ha spiegato lo stesso skipper: “Ho avuto qualche problema con il pilota automatico, che mi ha fatto fare un paio di strambate involontarie e mi hanno fatto passare la fantasia di tenere il piede sul gas” ha spiegato il toscano.

Buone le sensazioni sulla nuova prua: “Abbiamo avuto complessivamente molta bolina in questa regata, le modifiche che abbiamo fatto portano miglioramenti in altre andature, ma nonostante questo ci siamo resi conto di non essere lenti neanche di bolina”.

Prova superata insomma, e contava poco la classifica per Pedote ma solo le miglia da mettere in cassaforte per la stagione e il test della barca, considerato che Prysmian aveva fatto solo un’uscita di allenamento e il trasferimento da Lorient a Brest dopo essere stata a lungo in cantiere.

Siderale il livello della flotta in regata, Pedote di fatto ha corso in un livello da Vendée Globe, anzi contro barche che rispetto all’ultimo giro del mondo sono già state migliorate. Del resto la preparazione al Vendée 2024 è già iniziata per tutti.

Bermudes 1000 Race

La Bermudes 1000 Race è una prova in solitario, giunta alla sua terza edizione, riservata alla classe Imoca 60, propedeutica per la partecipazione alla Route du Rhum. Ha un percorso di 1200, che passa dal Fastnet e da un’altra coordinata geografica, il cui senso potrà essere, su decisione del Comitato di Regata, orario o antiorario in base alle condizioni meteo.

Edizione 2022: partenza prevista da Brest domenica 8 maggio alle 14:00

© Riproduzione riservata

Ventura Yachts Ventura Yachts Ventura Yachts
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI