SVN logo

Arrestata la ragazza belga che ha provocato la collisione mortale sul lago di Como

E’ stata arrestata su ordine del PM la ragazza belga 21 enne protagonista della tragica collisone sul lago di Como del 25 giugno.

Abbonamenti SVN
ADV
Lecco – E’ stata arrestata con l’accusa di omicidio colposo, la ragazza belga 21 enne che il 25 giugno in una collisione tra motoscafi ha allungato la lista degli incidenti mortali provocati da incidenti tra barche.

La ragazza era alla guida di un motoscafo che procedeva in planata. A bordo con lei una decina di amici tutti di nazionalità belga. La barca che avanzava in planata, a un certo punto ha colpito in pieno un piccolo motoscafo fermo in mezzo al lago sul quale tre giovani italiani erano sdraiati a prendere il sole. Nello scontro è morto Luca Fisi, un ragazzo 22 enne studente di economia a Milano.

A disporre l’arresto ai domiciliari della ragazza è stata la PM Antonia Pavan, probabilmente per evitare che la giovane facesse ritorno al suo paese. La ragazza è ora nella villa dei genitori a Tremezzina.

L’arresto della giovane ha sollevato polemiche sul caso dei due turisti tedeschi che hanno travolto un gozzo sul lago di Garda uccidendone gli occupanti e sono stati rilasciati seppure indagati per omicidio colposo e altri reati connessi al fatto.

I fatti di questi giorni hanno anche fatto partire la danza degli sciacalli, i politici e i rappresentanti delle associazioni coinvolte che vogliono cavalcare queste morti per fini politici chiedendo leggi e pene più severe senza avere prima analizzato il problema.



© Riproduzione riservata