SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 25 novembre 2020

Dalla Liguria alla Corsica a piedi

Un team di 10 podisti correranno sull’acqua all’interno di una ruota sino in Corsica

Abbonamenti SVN
ADV
'A piedi' da Vado Ligure alla Corsica, camminando su una ruota in mezzo al mare, questa l'impresa che sta organizzando Vittorio Schincaglia. L’uomo, inventore di una ruota galleggiante formata da 1260 bottiglie di plastica, all’interno della quale cammineranno con turni di 40 minuti 10 podisti, partendo da Vado Ligure, vorrà raggiungere con il suo team, Macinaggio in Corsica.

L'obiettivo è raggiungere la Corsica in 50 ore. Schincaglia, che ha 70 anni, aveva già compiuto questa traversata sulla rotta dei traghetti Corsica Ferries (la compagnia sostiene l'iniziativa) con una bicicletta marina e un team di ciclisti.

Questa volta, 13 anni dopo la prima impresa, gli atleti cammineranno sulle acque su una grande ruota chiamata "Camminò" composta da 1.260 bottiglie di plastica circondate da una gabbia di alluminio tonda con un diametro interno di 2,20 metri.

Le bottiglie sono legate tra loro con le guaine dei fili elettrici. Ai lati della grande ruota ci sono due canoe tipo polinesiane.

Per l’impresa Schincaglia e il suo socio Gianmario Onida hanno studiato per diversi anni creando molti prototipi.

La traversata, che è sponsorizzata dalla compagnia di navigazione Corsica Ferries, coinvolgerà tre barche a vela sulle quali ci sarà un team medico e gli atleti che si daranno il cambio all’interno della ruota.