SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 26 novembre 2020

Mura è passato nell’emisfero sud

Dopo 18 giorni di navigazione Gaetano Mura ha passato la linea dell’equatore

Abbonamenti SVN
ADV
Atlantico centrale - Gaetano Mura continua a picchiare senza tregua, dopo due giorni di bolina con venti a 25 nodi e migliaia di botte sulle onde, Gaetano ha ancora la forza di parlare e scrivere. Parla con la Capitaneria di Porto italiana che lo ha chiamato per fargli sapere che Italia, il suo Class 12 con cui sta tentando il record per il giro del mondo in solitario senza scalo da Gibilterra a Gibilterra su questa categoria di barche, è sui loro schermi e loro lo seguono attentamente, notizia che sicuramente fa piacere a chi si trova a navigare in acque lontane e pericolose.

Nelle stesse ore in cui Gaetano passava l’equatore, da qualche parte c’era Alex Thomson della Vendée Globe che faceva la stessa cosa, le due barche non sono entrate in contatto visivo. La barca di Thomson, che viaggia al doppio rispetto a quella di Gaetano, è passata a diverse centinaia di miglia di distanza.

Ora Mura punterà verso Capo di Buona Speranza per poi continuare a scendere verso sud, dove entrerà nella parte più difficile del suo giro del mondo, le basse latitudini meridionali, dove oltre al pericolo degli iceberg dovrà ad affrontare prima i 40 ruggenti e poi i 50 urlanti.