SVN logo
SVN solovelanet
venerdì 27 novembre 2020

Dalle vette dell’Himalaya, all’oceano Atlantico

Maurizio Vettorato, prepara un’ impresa che ha dell’incredibile

Abbonamenti SVN
ADV
Ci ha già provato Matteo Miceli a unire mare e montagna, ma non ci è riuscito, ora è la volta del bolzanino Maurizio Vettorato a cercare di unire le montagne al mare.
Una traversata Atlantica in solitario, un giro del mondo in canoa, sono cose già viste, quindi, chi vuole stupire il mondo deve lavorare di fantasia e rischiare sempre di più. Questo è quello che sta facendo Maurizio, alpinista e velista estremo. L’atleta, tenterà di coniugare due mondi apparentemente molto distanti tra loro: la montagna e il mare.

Maurizio, con la tecnica dello sci alpinismo, tenterà di scalare il Mutzagata, una cima della catena Himalayana che raggiunge i 7.546 metri. In pratica, Vettorato, dovrà risalire la montagna con gli sci e ridiscenderla nella stessa maniera. Una volta fatta questa piccola passeggiata nell’impossibile, non contento, rientrerà in Europa velocemente per ripartire subito dopo dalla Bretagna, con un Formula 18, un catamarano aperto di 6,5 metri, di quelli con la rete in mezzo, per raggiungere Guadalupa, un viaggetto di 4.000 miglia.

L'impresa avrà inizio nel 2013, in concomitanza con la partenza della Ministransat, regata alla quale Maurizio ha partecipato nel 2007.