SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

15 anni, divorata da uno squalo

Sull’isola francese Réunion nell’oceano Indiano, una ragazza di 15 anni ignora il divieto di fare il bagno e viene mangiata da uno squalo

Abbonamenti SVN
ADV
Reunion – Uno squalo ieri mattina ha ucciso una ragazza di 15 anni mentre nuotava con maschere e pinne a 5 metri dalla spiaggia sull’isola francese di Reunion nell’oceano Indiano. Il corpo della ragazza è stato dilaniato e parte non è stato ritrovato.

La ragazza, che abitava in Francia con la madre, era venuta a Reuinon con il padre per una vacanza. L’incidente è avvenuto a Saint Paul Bay, una zona a nord ovest dell’isola. Qui non ci c’è una concentrazione elevata di questi predatori, per questo motivo è vietato fare il bagno.

L’adolescente, ignorando i divieti, è entrata in acqua con un’amica la quale è uscita appena prima dell’attacco mortale.

Nell’isola questo è il secondo attacco dall’inizio dell’anno, il primo si è verificato l'8 maggio scorso, quando un turista di 36 anni, in viaggio di nozze, è stato ucciso mentre faceva surf.

Negli ultimi anni i locali hanno smesso di cacciare squali perché nelle loro carni sono state trovate delle tossine velenose che li rendono non commestibili, questo ha determinato un rapido aumento degli esemplari che vivono intorno all’isola.

Come dichiarato dalle autorità locali, un attacco a cinque metri dalla spiaggia non si era mai verificato.