SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

Sbatte contro una nave, deve pagare 100.000 sterline

Un ufficiale della Royal Navy durante una regata sbatte contro un mercantile, condannato a pagare danni per 100.000 sterline

Abbonamenti SVN
ADV
Plymouth (UK) - Roland Wilson, l’ufficiale della marina inglese che a bordo della sua barca, durante una regata nel Solent, si era schiantato contro una nave mercantile, è stato condannato ieri al pagamento di una multa da 100.000 sterline per aver violato una lunga serie di regole del codice internazionale della navigazione.

Wilson era sfilato sotto la prua della nave che mostrava i segnali di “nave a manovrabilità limitata” a causa del pescaggio. Calcolato male i tempi, la barca di Wilson, un J 120, si era schiantato contro la nave perdendo l’albero. Il tutto era stato immortalato da un video che trovate a questa pagina insieme all’articolo su quanto accaduto:"Le comiche iin regata- SVN 14"

Wilson ha chiesto i danni all’armatore della nave e questi a Willson.
Wilson forte del fatto di essere un ufficiale di marina con venti anni di esperienza alle spalle e che a bordo aveva un altro ufficiale con altrettanta esperienza, ha cercato di sostenere la tesi che la nave aveva dichiarato una manovra che non aveva poi compiuto e questo lo aveva disorientato.

In effetti, la manovra era stata compiuta, ma dal momento in cui il segnale l’aveva annunciata al momento in cui la prua della nave si era mossa erano passati diversi secondi. Il tribunale ha reputato che un ufficiale di marina che si rispetti sa bene che la risposta di una nave al timone è ritardata in modo direttamente proporzionale alla sua lunghezza.

La corte ha quindi condannato Wilson al pagamento di 100.000 sterline a titolo di risarcimento dei costi derivati dall’incidente per aver ostacolato la manovra di una nave in acque ristrette, per aver ostacolato la manovra di una nave limitata dal proprio pescaggio e per non aver mantenuto un'adeguata sorveglianza sulla propria imbarcazione.

La somma, con tutta probabilità, sarà pagata dall’assicurazione di Wilson, ma questi si dovrà far carico delle multe che pur non essendo ancora state determinate dal giudice, si annunciano molto salate.

Probabilmente, la prossima volta l’ufficiale della Royal Navy si terrà ben distante dalla prua delle navi che incontrerà nella sua rotta.