SVN logo

Rischiano di morire per un corto circuito

Un corto circuito spegne il VHF e la Guardia Costiera ha difficoltà a trovarli

Abbonamenti SVN
ADV
Captiva Island, Florida, Stati Uniti - Questa mattina, intorno alle 3 di mattina, ora della Florida, la Guardia Costiera degli USA ha ricevuto una chiamata di soccorso da parte di una barca a vela in difficolta al largo dell’isola di Captiva. In mare c’era un vento di 30 nodi con onde intorno ai 3\4 metri.

Ricevuto il mayday, un elicottero si è alzato subito in volo, ma prima che l’equipaggio della barca potesse dare le sue coordinate esatte, le comunicazioni si sono interrotte. A quel punto non era facile trovare una barca nella notte a largo di un’isola molto grande con un mare agitato e vento forte.

Per diverse ore l’elicottero e le motovedette hanno cercato la barca e il suo equipaggio senza risultato. Alla fine l’elicottero ha trovato la barca che era in mezzo alle onde, ma non riusciva a vedere nessuno a bordo.

Fortunatamente poco dopo un marinaio di una motovedetta ha sentito un grido di aiuto nella notte e questo ha permesso ai soccorritori di localizzare e recuperare i due uomini dell’equipaggio che si erano gettati in mare. I due sono stati portati in un ospedale per controlli medici ma sono in buone condizioni fisiche.

Le comunicazioni si erano interrotte perché l’acqua entrata in barca aveva raggiunto le batterie e provocato il cortocircuito che aveva messo fuori uso il VHF. L’impossibilità di comunicare la propria posizione ha ritardato la localizzazione della barca e l’intervento della Guardia Costiera, un tempo prezioso durante il quale l’imbarcazione ha continuato a imbarcare acqua fino a quando i due uomini non hanno potuto fare altro che gettarsi in acqua (anche se non si comprende perché non abbiano usato l’autogonfiabile). Se l’elicottero non avesse trovato la barca convogliando in quella zona le motovedette, i due uomini avrebbero corso il serio pericolo di morire in mare.

Il VHF della barca ha smesso di funzionare perché l’acqua che entrava ha riempito la sentina e quindi raggiunto il gruppo batterie mandando in corto l’intero sistema elettrico. A quel punto la barca era al buio e il VHF era fuori uso.

Per evitare episodi del genere si può montare una piccola batteria nell’armadietto che solitamente si trova sopra il pannello degli strumenti sul tavolo da carteggio o, in ogni caso, in un luogo alto vicino al VHF la batteria a lui dedicata e a una lampadina sul tavolo da carteggio. La batteria ricaricata dal caricabatterie, del tutto indipendente, alimenterà il VHF e una luce d’emergenza. In caso di corto circuito da allagamento, il VHF continuerà a funzionare e la luce d’emergenza permetterà di avere un minimo di luce a bordo.