SVN logo

Sui porti sardi l’IVA torna al 10%

La Regione Sardegna con un’azione a sorpresa salva la stagione dei porti sardi e riporta l’Iva dal 22% al 10%

Abbonamenti SVN
ADV
Cagliari – Mentre nel resto d’Italia erano in molti a chiedersi come fare per aggirare la sentenza di incostituzionalità della legge che equiparava i marina ai resort e di conseguenza permetteva l’applicazione dell’IVA al 10% sui posti in transito, la Regione Sardegna nell’imminenza della stagione turistica, non perdeva tempo e correva ai ripari introducendo nella legge finanziaria un emendamento dove si diceva che la Regione riconosceva come requisiti per i riconoscimento dello status di Marina Resort, quelli contenuti nel decreto ministeriale.

Questa operazione è stata in gradi di neutralizzare la sentenza d’incostituzionalità (la sentenza era stata emessa sulla base del fatto che il governo non aveva agito di concerto con le regioni) e a permettere ai Marina di applicare le agevolazioni previste dal decreto ministeriale.

Quindi, per quest’estate i listini dei diversi marina sardi tornano a scendere del 12%, mentre, in molte altre regioni (salvo le tre che avevano fatto leggi regionali per istituire i marina resort), compresa la Campania che aveva fatto ricorso contro il decreto chiedendo che la corte si pronunciasse per l’incostituzionalità, questi rimarranno con l’IVA al 22% .


© Riproduzione riservata