SVN logo

Enea finalmente libero

La tartaruga ferita gravemente da un esca dopo mesi di cure viene liberata in mare

Abbonamenti SVN
ADV
Favignana – Una storia a lieto fine quella di Enea, un esemplare di Caretta-Caretta che lo scorso luglio aveva ingerito accidentalmente un esca destinata ai tonni ed era stato recuperato da dei diportisti al largo dell’Isola di Marettimo.

Preso in cura dal centro di primo soccorso dell’AMP (Area Marina Protetta) delle isole Egadi a Favignana, Enea, un esemplare maschio di 20 chili con un carapace lungo 56 centimetri, al momento del soccorso era in condizioni critiche.

Grazie alle sapienti cure degli operatori del centro di primo soccorso, che sono stati in grado di stabilizzare e riportare l’animale in forze, Enea nella giornata di ieri è stato liberato in mare nel tratto di mare tra Favignana, Levanzo e l’isolotto di Maraone.