SVN logo

Microplastiche negli alimenti, attenti ai militi

Alcuni pesci e crostacei contengono quantità rilevabili di microplastiche

Abbonamenti SVN
ADV
Trapani – E’ possibile che nei nostri alimenti si nascondano delle microplastiche? Questo l’interrogativo al quale ha risposto il professor Antonio Mazzola, ordinario di Ecologia al dipartimento Scienza della terra e del mare dell'Università di Palermo, intervenendo a bordo della nave scuola della Marina Militare "Amerigo Vespucci", in visita al porto di Trapani.

La risposta è si. La fauna che vive nel mare ingerisce parte delle micro particelle di plastica che si trovano in mare a causa dell’inquinamento, micro particelle che a nostra volta ingeriamo quando mangiamo del pesce o dei crostacei.

Le microplastiche si trovano soprattutto nei mitili, organismi che filtrano anche sino a 70 litri di acqua marina al giorno.