SVN logo

Middle Sea Race: Maserati prima tra i multi, cresce l’attesa per il vincitore assoluto

Maserati di Giovanni Soldini vince tra i multi, ora si aspetta l’arrivo delle altre barche per nominare il vincitore assoluto della Middle Sea Race 2020

Abbonamenti SVN
ADV
Entra nel vivo la 41esima edizione della Rolex Middle Sea Race partita lo scorso 17 ottobre dal porto maltese della Valletta con 54 imbarcazioni sulla linea di partenza di cui 11 italiane.

La prima barca a tagliare il traguardo è stata Maserati, il Multi 70 con skipper Giovanni Soldini e a bordo atleti della vela olimpica italiana, che è stato il primo a completare le 600 miglia di percorso precedendo di pochi minuti la gemella Mama.

Il trimarano italiano ha chiuso la regata con il tempo di 2 giorni, 8 ore, 31 minuti e 31 secondi.

Adesso cresce l’attesa per conoscere il vero vincitore della regata, ovvero la prima barca che risulterà in testa alla classifica IRC overall che assegna la vittoria generale della Middle Sea Race.

Il grosso della flotta in questo momento è dislocata tra Favignana e Pantelleria, impegnata a bolinare sotto un flusso di sudest intorno ai 15 nodi.

Al rilevamento di Lampedusa la barca data in testa in tempo compensato ORC è il Ker 46 Tonnerre De Glen di Dominique Tian.

Al momento non si segnalano barche italiane in lotta per il podio, ma la situazione meteo non offre certezze: in avvicinamento a Malta una vasta zona di vento leggero potrebbe rimescolare le carte e la regata è di fatto aperta ancora a qualsiasi risultato.

La regata
La Rolex Middle Sea Race parte dal porto maltese della Valletta, poi vede la risalita della costa est della Sicilia, il passaggio dello stretto di Messina, Stromboli da lasciare a sinistra, così come Favignana, Pantelleria e Lampedusa prima del ritorno a Malta.

Le miglia da percorrere sono 606.