SVN logo

Mini 6,50 a prua tonda, Koster si spinge oltre

Comincia a prendere forma la barca di Simon Koster che estremizza i concetti già visti sul Prysmian di Pedote

Abbonamenti SVN
ADV
Uno dei più famosi minnisti a fare la Mini Transat con una barca a prua tonda è stato Giancarlo Pedote, ora lo svizzero Simon Koster sembra voler partire dalla barca a prua tonda per spingersi oltre.

Il nuovo prototipo che lo svizzero sta costruendo su disegno di Olivier Mousselon è, in pratica, una grande prua davanti a una superficie quasi completamente piatta.

Il navigatore, che ha voluto interpretare alla lettera il concetto di proto, non ha voluto rivolgersi a progettisti che avevano già esperienza di prua tonda per non rischiare di avere una barca simile a quella di qualche altro concorrente e ha scelto di affidare il suo progetto a Olivier Mousselon.

Dalla collaborazione tra i due, per altro molto stretta, sta nascendo una barca estrema che porterà ancora più all’estremo i concetti che già sono stati espressi su barche come Prysmian di Pedote.

Simon intende partecipare alla prossima Mini Transat a settembre 2015.