SVN logo

Mondiale Optimist: in 300 a Riva del Garda

Invasione di Giovani Velisti sul Garda per un mondiale Optimist che ha richiamato velisti provenienti da 56 nazioni

Abbonamenti SVN
ADV
Sono quasi in 300 e in rappresentanza di cinquantasei nazioni i giovani velisti che hanno invaso Riva del Garda per partecipare al Mondiale Optimist. Inizialmente in programma nel 2020, a causa del Covid è slittato di un anno, il Campionato del mondo inizia il 2 luglio e si concluderà il 9 luglio.

Il Mondiale Optimist in realtà è un deja vu per le acque del Garda, dato che già nel 2013 si era disputato a Riva. In quell’occasione a prevalere fu Loh Jia Yi, classe 1998 da Singapore negli anni in cui la squadra giovanile del paese asiatico era estremamente competitiva.

Poco dopo sarebbe iniziata l’era di Marco Gradoni, con la sua tripletta di vittorie mondiali (2017-2018-2019), che fa dell’Italia la nazione che andrà in acqua per difendere il titolo.

Le squadre dei vari paesi saranno formate da un massimo di cinque atleti per ogni nazione, che escono da una selezione interna a opera dei tecnici federali.

A portare i colori dell’Italia saranno Quan Adriano Cardi (LNI Ostia), Lisa Vucetti (SVBG), Alessandro Cirinei (TMV), Alex Demurtas (FVR) e Lorenzo Ghirotti (FVR), coordinati dal coach Marcello Meringolo e dal team leader Walter Cavallucci.

Il programma della settimana prevede, per il 5 e il 6 luglio, anche l’assegnazione del mondiale a squadre, che si svolgerà in regate di flotta con regole particolari rispetto a quelle in uso nella regate valide per la classifica individuale.

Per quanto riguarda quest’ultima, dopo le regate di batteria, la flotta sarà divisa in Gold, Silver, Bronze e Emerald per le fasi finali da cui uscirà il campione del mondo 2021.


© Riproduzione riservata