SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

Atleta danese ferito dal foil del suo Nacra 17

Cade dalla barca e viene colpito dal foil, necessario intervento chirurgico

Abbonamenti SVN
ADV
Auckland (Nuova Zelanda) – Ieri, domenica 5 febbraio, durante una regata dell’Oceanbridge NZL Sailing Regatta, Christian Peter Lübeck, prodiere del team danese di Nacra 17, in seguito alla rottura del gancio del suo trapezio è caduto in mare e nella caduta il foil della barca ha toccato il suo piede sinistro ferendolo seriamente.

Christian, subito soccorso dal suo allenatore, è stato portato in ospedale dove si è reso necessario un intervento chirurgico. Il ragazzo sta bene e spera di poter risalire presto in barca.

Nel frattempo si rialzano le polemiche sui foil, soprattutto in classe Nacra. Polemiche che erano già divampate quando fu annunciato il passaggio al foil (intervista di SVN Solovelaent a Matteo Nicolucci tecnico di Nacra Olimpico).

Polemiche che divampano a ogni incidente che coinvolga i foil, anche se, per quanto riguarda i Nacra, dopo aver fatto chiarezza sull’incidente dello scorso anno che ha coinvolto l’atleta Bora Gulari che si ferì gravemente a tre dita e per il quale inizialmente si era ritenuto colpevole il foil, questo di Christian Peter Lübeck è il primo grave incidente documentato che veda come protagonista i foil del Nacra.

L’incidente di Bora Gulari fu causato dal carrello della rotaia del trasto dove il guanto dell’atleta si era impigliato.

Tuttavia l’Associazione di Classe Mondiale ha già disposto un’indagine approfondita sull’accaduto e una valutazione sull’effettiva pericolosità dei foil sui Nacra.