SVN logo
SVN solovelanet
venerdì 27 novembre 2020

Scampato pericolo per un vigile del fuoco

Duan Jones, lancia il mayday convinto che la barca stia per affondare, ma non è così… almeno per il momento

Abbonamenti SVN
ADV
Oregon (USA) – Duan Jones sognava di navigare intorno al mondo dall’età di 15 anni e ora che ne ha 51 ed è andato in pensione, ci ha voluto provare, ma la fortuna non lo ha aiutato.

A metà settembre, Duan, ex vigile del fuoco di Oak Harbour sulla costa occidentale degli Stati Uniti, ha preso il mare con il suo 40 piedi, ma qualche giorno dopo, il 28 settembre, quando stava navigando davanti alle coste dell’Oregon per raggiungere il Messico, una tempesta che era stata prevista per il giorno successivo, è stata più veloce del previsto e lo ha raggiunto.

“Era notte fonda e c’erano onde di nove metri che si abbattevano sulla barca e il pozzetto era sempre allagato, ero convinto che la barca stesse per affondare”, racconta Duan una volta salvato dalla Guardia Costiera. Convinto che la sua barca stesse per soccombere alla violenza della tempesta, Duan ha lanciato il may day.

La base della Guardia Costiera non era lontana e un elicottero si è alzato rapidamente in volo per portargli soccorso.

Nella barca c’erano tutti gli averi di Duan e questi era convinto che il suo 40 piedi sarebbe affondato da li a poco, ma, come spesso avviene, la barca è rimasta a galla. Lo sloop, mentre Duan, lo pensava in fondo al mare, è andato alla deriva per 150 miglia per poi finire la sua corsa davanti a una spiaggia dove questa volta è affondato veramente lasciando fuori dall’acqua solo la cima dell’albero, quello che bastava perché Duan lo potesse riconoscere.

Ogni anno diverse persone, meno fortunate di Duan, perdono la vita perché abbandonano la loro barca convinti che stia per affondare. Quando si è in forte difficoltà si avverte il forte bisogno di fare qualche cosa, di trovare una soluzione definitiva al problema: la barca, spesso, nella mente dello skipper diventa l’origine del pericolo e questo si convince che l’unico modo per salvarsi è abbandonarla prima che questa affondi.

Per questo, molti equipaggi, quando la loro barca è ancora a galla decidono di salire sull’autogonfiabile e abbandonare la barca al suo destino, anche se, a volte, questa viene ritrovata mentre l'equipaggio scompare in mare.