SVN logo

Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport a Senigallia

Grande partecipazione della città di Senigallia per un evento così importante dedicato ai giovani velisti

DINI-UbiM
ADV
Senigallia(AN) - Dopo le impegnative condizioni di mare di sabato, a Senigallia l’ultima giornata di regate per i giovanissimi del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport (9-15 anni) è stata caratterizzata da condizioni decisamente molto più tranquille e adatte a tutti, anche i più piccoli meno esperti: 5 nodi di vento e tempo variabile hanno regalato una degna conclusione di questa bella manifestazione organizzata con tanto impegno ed entusiasmo da Sailing Park, l’unione dii Club Nautico Senigallia, Lega Navale, Vela Club Marotta e Circolo Velico Torrette.


La giornata di domenica è stata caratterizzata da tempo incerto con pioviggine e cielo plumbeo, fortunatamente via via migliorato fino ad offrire una giornata quasi serena: condizione, che ha permesso di far entrare una leggera termica, sufficiente per far disputare una quarta prova, importante per dare la possibilità di applicare come da regolamento lo scarto della regata peggiore.

Scarto servito soprattutto a chi sabato non è riuscito a concludere qualche regata per le condizioni di mare impegnative; anche se l’applicazione dello scarto non ha cambiato i leader assoluti della classifica di tutte le categorie: il bi-campione del mondo Optimist Marco Gradoni (Tognazzi Marine Village) si è così confermato una volta di più fenomeno indiscusso con quattro vittorie parziali.

Grande balzo in avanti sempre nella classifica juniores di Alessio Castellan (CV Muggia-TS), che scartando un 16 è potuto risalire di ben 7 posizioni e concludere al secondo posto, tenendo buoni i restanti parziali 2-3-1.

La romana Sophie Fontanesi (Tognazzi Marine Village) è comunque rimasta sul podio assoluto (terza) e si è confermata prima delle donne, davanti rispettivamente a Ginevra Caracciolo (LNI Napoli) e Claudia Quaranta (CV Bari), oggi ottima terza assoluta nell’unica prova disputata.

Davide Nuccorini (CV Roma), con una squalifica odierna in partenza, è passato quarto assoluto. Anche tra i più piccoli, il leader è rimasto Erik Scheidt (CVTorbole), figlio del plurimedagliato olimpico Robert, che pare confermare un buon DNA: con tre primi e un secondo si è imposto tra i cadetti con un margine di 4 punti sul barese Francesco Carrieri (LNI Bari) e 5 sul laziale Alessandro Maria Ricci (AV Civitavecchia), terzo. Confermata prima femminile Sara Anzelotti (LNI Ostia), seconda Gilda Nasti (NIC Catania) e terza Anna Merlo (CV Alto Lario).

Con questo fortunato week end la “carovana” del Trofeo Optimist Italia Kinder + Sport si prende una pausa, per dare spazio alle selezioni nazionali per Campionati Europei e Mondiali, che si svolgeranno tra fine aprile e maggio: la terza tappa del Trofeo Optimist Italia Kinder+ Sport si svolgerà a Marina di Carrara il secondo week end di giugno.
08/apr/2019

© Riproduzione riservata