SVN logo

Patteggiamento per l’ufficiale della Capitaneria che vendeva le patenti nautiche

Due anni e due mesi senza sospensione della pena al’ ex luogotenente della Capitaneria di Pesaro

Abbonamenti SVN
ADV
Rimini - E’ arrivata la prima condanna per il caso delle patenti vendute nella Capitaneria di Pesaro. Due anni e 2 mesi senza sospensione della pena, per Lorenzo Loiacono, un luogotenente in pensione della Capitaneria di Porto di Pesaro di 60 anni, arrestato su mandato della Procura di Rimini in seguito al blitz dei carabinieri avvenuto il 18 febbraio del 2015.

Nella stessa occasione era stato arrestato anche il maresciallo Claudio Stasi di 55 anni in servizio presso la Capitaneria di Rimini, con l’accusa di essere al centro di un giro di patenti nautiche false.

Stasi ha già patteggiato un anno fa e sta scontando la sua pena. Nell’inchiesta, chiamata “Piovra”, sono indagati altri sette militari e due clienti della banda di falsari, un imprenditore di Pesaro condannato a 1 anno e 6 mesi con la condizionale e un albergatore di Bellaria condannato a un anno e cinque mesi.