SVN logo

Record a vela per tutti: nasce la piattaforma targata IRC

La formula dei record a vela viene aperta a tutti e qualsiasi imbarcazione o equipaggio armatoriale tramite la piattaforma messa a punto dall’IRC potrà sfidare il cronometro su una grande varietà di percorsi

Abbonamenti SVN
ADV
Chi lo ha detto che i record a vela, devono essere riservati solo ai super professionisti degli oceani? Le imprese estreme dei campioni della vela come Giovanni Soldini o François Gabart sono bellissime da seguire, ma per un velista “normale” che vuole mettersi alla prova e che desidera cimentarsi con un tentativo di record alla propria portata non ci sono molti strumenti a disposizione.

Per questo motivo potrebbe essere interessante la proposta nata dall’IRC, uno dei regolamenti di regata, insieme all’ORC, con il quale si disputano molte prove internazionali come la Middle Sea Race, il Fastnet o la Giraglia.

L’idea è quella di avere dei record che si basino sul tempo corretto piuttosto che sul più tradizionale tempo trascorso, permettendo così ai team anche amatoriali di competere su un piano di parità, con barche di qualsiasi misura e potenzialmente su qualsiasi percorso.

Portando un nuovo concetto nel mondo della vela, il 'Corrected Time Records' permette una nuova categoria di record che è stata lanciata con la piattaforma IRCRecords.com. I tentativi saranno calcolati e ratificati utilizzando il popolarissimo sistema "International Rating Certificate" (IRC).

Gestita dalla società di managment sportivo Fourth Cape, IRCRecords™ colma una grande lacuna nell'arena dei record della vela. L'amministratore delegato Charles Darbyshire spiega: "Ci siamo tutti divertiti a guardare i team di alto profilo che vanno in standby in attesa del miglior meteo possibile per poi tentare di battere i record più importanti. Siamo molto lieti di lanciare il concetto di record in tempo compensato, che renderà l'abilità e il brivido di battere i record accessibile a un gruppo molto più ampio di velisti, facendo il miglior uso delle attrezzature che già possiedono o a cui hanno accesso”.

Per competere ed entrare nella classifica IRCRecords™, sarà richiesto un certificato IRC valido insieme alla convalida del tentativo di record utilizzando i dati di uno YB Tracker, che può essere prestato da un partner IRCRecords™, acquistato ad un prezzo scontato o noleggiato.

Sul sito IRCRecords.com sono disponibili già vari percorsi sui quali potersi cimentare, un po’ in tutto il mondo ma soprattutto in Europa e anche in Mediterraneo, ed è anche possibile da parte di chiunque sottoporre all’organizzazione nuovi percorsi da approvare per differenti tentativi di record.

© Riproduzione riservata