mercoledì 19 giugno 2024
  aggiornamenti

EBI lancia nuove linee guida per il riciclaggio ecologico delle barche in Europa

L'EBI ha presentato nuove linee guida per il riciclaggio ecologico delle barche in Europa, coinvolgendo autorità nazionali, produttori e appassionati di sport acquatici. L'iniziativa mira a eliminare le pratiche di smaltimento non sostenibili entro il 2030, promuovendo l'economia circolare e la gestione sostenibile dei rifiuti delle barche a fine vita.

EBI lancia nuove linee guida per il riciclaggio ecologico delle barche in Europa
EBI lancia nuove linee guida per il riciclaggio ecologico delle barche in Europa
Pardo Pardo Pardo
PUBBLICITÀ
L'industria nautica europea, rappresentata dall'EBI (European Boating Industry), ha recentemente pubblicato le linee guida per il riciclaggio sostenibile delle barche giunte alla fine della loro vita utile. Questo è un importante passo avanti verso l'obiettivo di eliminare le pratiche di smaltimento non sostenibili dal punto di vista ecologico. Il processo di riciclaggio, che avrà una durata triennale, coinvolgerà soggetti sia privati che pubblici, tra cui autorità nazionali competenti, produttori di imbarcazioni e appassionati di sport acquatici. L'EBI ha come obiettivo di rendere operativa questa pratica entro il 2030. Si stima che la durata media di un'imbarcazione sia di circa cinquanta anni, e che il numero complessivo di barche nelle acque europee sia di circa sei milioni e mezzo, principalmente di piccole dimensioni. Entro il 2030, circa trentamila di queste barche avranno cinquanta anni, generando una quantità di materiali da smaltire pari a oltre ventitremila tonnellate, costituite principalmente da rifiuti speciali, come materiali compositi, tra cui la vetroresina. L'EBI intende eliminare il deposito in discarica a favore di un processo di riciclaggio più ecologico, in linea con i principi dell'economia circolare previsti dal Green Deal europeo. Questo approccio garantirà una gestione sostenibile dei rifiuti delle barche a fine vita, e ridurrà l'impatto sull'ambiente e sulla salute umana. La roadmap proposta sarà coordinata da una rete europea, alla quale diversi paesi dell'Unione hanno già mostrato interesse. Questa iniziativa promuoverà la cooperazione tra gli Stati membri, e aiuterà a sviluppare nuove tecnologie e soluzioni innovative per il riciclaggio delle barche a fine vita. L'industria europea della nautica da diporto è composta da circa 32.000 aziende, in gran parte PMI, che impiegano oltre 280.000 persone. L'EBI, composta da associazioni nazionali che rappresentano l'industria della nautica da diporto in Europa, oltre a diverse organizzazioni singole come membri sostenitori, è uno stakeholder riconosciuto a livello dell'UE. La missione dell'EBI è quella di promuovere e rappresentare un'industria nautica e di turismo nautico sostenibile #MadeInEurope, e questa iniziativa per il riciclaggio delle barche a fine vita rappresenta un importante passo avanti in questa direzione.

© Riproduzione riservata

SVN VIAGGI SVN VIAGGI SVN VIAGGI
ARTICOLI DI VIAGGI
NSS Charter NSS Charter NSS Charter
PUBBLICITÀ