giovedì 20 gennaio 2022
SVN SUPPORT
  breaking news

I robot controlleranno gli oceani

Nei laboratori di ricerca si sperimentano sempre più robot ai quali domani saranno demandati i compiti di controllo

A controllare lo stato delle acque e il comportamento dell’uomo in mare, domani saranno i robot e i droni. In diversi laboratori in luoghi lontani tra loro, sono in via di sperimentazione macchine che attraverso sensori riescono a fornire molti dati agli scienziati sullo stato del mare.

Alcuni di questi si spostano a vela come il drone di Richard Jenkins e Dylan Owens, di cui abbiamo dato notizia a inizio marzo o, in volo, come quello di Wayne Perryman con il quale lo scienziato ha seguito le balene in oceano, del quale abbiamo parlato a ottobre, ma altri si spostano sott’acqua, come lo sciame di robot messo a punto dall’Università di Graz in Austria insieme alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.



Gli scienziati, in questo caso, hanno messo a punto una ventina di piccoli robot che si spostano sott’acqua in uno sciame. I robot comunicano tra di loro e prendono decisioni insieme. Il nome del progetto è "Collective Cognitive Robots" (CoCoRo). I Robot potranno essere equipaggiati con sensori diversi a secondo dell’obiettivo che viene loro richiesto. Potranno esplorare oceani oppure, essere impiegati nei porti per individuare ed, eventualmente, segnalare eventuali sostanze dannose disperse nell'acqua.

© Riproduzione riservata

Lascatutto Lascatutto Lascatutto
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

CATEGORIE ARTICOLI

Welcome Back!

Login to your account below

Retrieve your password

Please enter your username or email address to reset your password.

Are you sure want to unlock this post?
Unlock left : 0
Are you sure want to cancel subscription?