SVN logo

Roma per Tutti, per Due, per Uno: la vela d’Altura riparte

Roma Tutti, per Due, per Uno: 44 le imbarcazioni iscritte per l’evento che segna la ripartenza della vela d’Altura in Italia. La regata partirà sabato 10 aprile 2021

NSS
ADV
Si ricomincia, adesso è tutto vero. Dopo la stagione 2020 saltata a causa dell’emergenza Covid ripartono le regate d’altura e lo fanno con quella che tradizionalmente è la prova che inaugura il Campionato Italiano Offshore, la Roma per Tutti, per Due, per Uno, organizzata dal Circolo Nautico Riva di Traiano. La transtirrenica, che da Riva di Traiano, via Ventotene, porterà la flotta a girare Lipari e poi a ritornare a Riva, partirà sabato 10 aprile 2021.

Sono 14 le barche iscritte nella categoria Per Tutti, 12 nella Per Due, 4 nella Per Uno, più le 14 imbarcazioni della Riva per Tutti Per Due, la versione ridotta del percorso ma che non è valida ai fini del punteggio per l’Italiano Offshore.

Le previsioni meteo parlano di un’inizio con condizioni meteo “ruvide”, scirocco intorno ai 15-20 nodi accompagnato da una bella onda formata da sud. La barca favorita per la vittoria in tempo reale è il Cookson 50 Kuka 3 di Franco Niggeler, la concorrente più lunga e veloce della categoria Per Tutti.

Differente il discorso per la classifica in tempo compensato, dove sono tante le possibili pretendenti al podio, a cominciare dallo Swan 42 Scheggia di Nino Merola e dal Neo 400 Alemaro.

Nella categoria Per Due, gli equipaggi che correranno in coppia a differenze della Per Tutti, gli osservati speciali sono il Sun Fast 3600 Loli Fast, il Comet 45s Libertine e il Sun Fast 3300 Alquimia, ma da monitorare ci sono anche altre barche, come Firstissimo, il First 30 JK condotto dalla coppia Andrea Barbera e Stefano Paltrinieri.

Tra i solitari della Roma per Uno spicca l’iscrizione dell’Open 50 Vento di Sardegna di Andrea Mura, che punterà alla vittoria in tempo reale della regata, magari andandosela a giocare contro l’equipaggio di Kuka 3.

Insomma tanti gli spunti d’interesse verso questa regata, che con le sue quasi 500 miglia di percorso rappresenta una delle prove d’altura più impegnative che si corrano in Mediterraneo, ma soprattutto in questo 2021 la regata segna la ripartenza della vela d’Altura in Italia.

*****

La regata


La XXVII edizione della Transtirrenica si svolgerà sul classico percorso Riva di Traiano/Lipari/Riva di Traiano, 535 miglia di pura “adrenalina velica”, da percorrere in solitario, in doppio o in equipaggio passando, solo nella discesa verso Lipari, il cancello di Ventotene, e lasciando poi all’ispirazione tattica dei singoli equipaggio, le scelte migliori per la risalita.

© Riproduzione riservata