sabato 22 giugno 2024
  aggiornamenti

Sistema salva-albero: sensori avanzati per monitorare i carichi sull’albero della barca

Navigare su un catamarano è molto diverso rispetto a un monoscafo. Monitorare i carichi durante le manovre è più complesso, ma la tecnologia può offrire un prezioso supporto.

Sistema salva-albero Calypso Marine
Sistema salva-albero Calypso Marine
Pardo Pardo Pardo
PUBBLICITÀ

Un monoscafo sbanda quando naviga e, osservando le sartie sottovento, si può capire se sono regolate correttamente. Inoltre, se il vento diventa troppo forte e non noi non diamo terzaroli, la barca provvede per conto suo e sbanda sin tanto che non ha scarica la pressione in eccesso dall’albero.

Questa dinamica non si applica ai catamarani. Il catamarano è molto largo e se sbanda lo fa molto poco (solo i catamarani d’altura possono alzare leggermente lo scafo sopravento, mentre quelli da crociera no). Questo significa che non c’è una valvola di sfogo per le forze esercitate sullo scafo, e in alcune situazioni, queste forze possono danneggiare l’albero.

Calypso Marine, una società inglese specializzata nella realizzazione di sistemi di controllo per la nautica da diporto, ha sviluppato dei sensori che si installano sugli arridatoi. Questi sensori avvertono tramite cellulare se le forze esercitate sulla barca sono troppo elevate.

Il sistema di Calypso Marine può arrivare a lascare automaticamente la scotta di randa se le forze sull’albero diventano pericolose.

Questo sistema è particolarmente utile per chi fa lunghe navigazioni con catamarani d’altura dotati di ampi piani velici, dove le forze in gioco sono veramente molto elevate.

© Riproduzione riservata

SVN VIAGGI SVN VIAGGI SVN VIAGGI
ARTICOLI DI VIAGGI
NSS Charter NSS Charter NSS Charter
PUBBLICITÀ