SVN logo

Tre francesi salvati a largo di Alghero da un elicottero SAR

Vento forte e mare, la barca perde l’uso del timone, mayday

Abbonamenti SVN
ADV
Alghero – Ieri tre francesi, due uomini e una donna a bordo di una barca a vela di 12 metri, hanno lanciato un mayday.

La barca aveva subito un’avaria al timone che l’aveva resa incontrollabile. Il vento forte e il mare grosso hanno indotto i tre a chiedere soccorso. La Guardia Costiera di Oristano ha inviato una motovedetta che però non è riuscita a caricare i tre francesi per via delle condizioni del mare. Il comandante di questa ha quindi chiesto l’intervento di un elicottero.

Ad arrivare in soccorso, dopo una sosta ad Oristano per rifornimento, è stato un elicottero dell’Aereonautica Militare che ha prelevato e portato a Cagliari tre velisti.

Al momento del salvataggio la barca si trovava a 40 miglia a ovest di Alghero. Il mayday è stato raccolto dalle autorità francesi che poi lo hanno trasmesso a quelle italiane da dove è partita l’operazione di salvataggio.

La Guardia Costiera Italiana, oltre a inviare la motovedetta e richiedere l’intervento dell’elicottero, ha anche fatto convergere sul punto del mayday una nave mercantile e un peschereccio, dimostrando ancora una volta che il meccanismo internazionale che sovraintende il SAR è molto efficiente.

Dal momento del mayday a quando i velisti sono stati recuperati sono trascorse 5 ore, mentre meno di 3 ore dal lancio del mayday all’arrivo della motovedetta.