SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

A Porto Rotondo hanno sfilato i Solaris

Trentacinque imbarcazioni da sei nazioni per la Solaris Cup 2018 in Sardegna

Abbonamenti SVN
ADV
Porto Rotondo (Sardegna) - Si è conclusa domenica scorsa la Solaris Cup organizzata dallo Yacht Club Porto Rotondo in collaborazione con la Solaris Yachts. All’evento hanno partecipato trentacinque imbarcazioni giunte in Sardegna da sei nazioni europee (Italia, Germania, Svizzera, Austria, Gran Bretagna e Spagna) a cui si sono aggiunti la Cina (Hong Kong) e l’Australia (Sidney). L’ormai consueto raduno annuale ha visto le prime tre giornate dedicate agli armatori con le prove in mare, mentre le ultime due giornate hanno coinvolto la nutrita flotta di imbarcazioni in due entusiasmanti regate, che, alla fine, hanno assegnato il titolo overall a Unica, il 42 piedi maltese di Jamie Sammut.

Il vento fresco e il mare formato delle acque di Porto Rotondo hanno contribuito, ancora una volta, a mostrare le qualità tecniche di queste imbarcazioni, valorizzandone le prestazioni e le capacità di adattamento nelle diverse andature, con le differenti condizioni meteo-marine. Alle spalle di Unica sale sul secondo gradino del podio Marco Holm, al timone del Solaris 42, Swiss Nautic Two, e, in terza posizione, Tango 2, dell’armatore Christian Kilger. A sbaragliare tutti nella Categoria Corinthian è stato The Italian Job IV, di Scott Beattie. Gli altri due gradini del podio sono stati conquistati da Kaiana II, di Heinz Fuchs al secondo posto, e Muggi 4, di Frank Ramsperger al terzo. In tempo reale si sono aggiudicati le prove di sabato e domenica, rispettivamente, il Solaris 55 Zenon, di Thomas Punzenberger, e Mari Della Luna, Solaris 58 dell’italiano, Enrico Boglione.

Paolo Buonvicini, patron della manifestazione, ringrazia tutti gli armatori, i clienti e il Solaris team per la partecipazione alla quinta edizione dei Solaris Days e della Solaris Cup e ringrazia inoltre lo Yacht Club di Porto Rotondo che, ancora una volta, ha dato l’opportunità di poter vivere momenti di grande vela internazionale nella fantastica cornice della Costa Smeralda, dove oltre 300 persone si sono riunite per cinque giorni, per condividere insieme la grande passione per la vela.