NSS CalaSardi
ADVERTISEMENT
NSS CalaSardi
ADVERTISEMENT
giovedì 7 luglio 2022
NSS CalaSardi
  breaking news

I prezzi degli Swan usati crollano?

Mentre i prezzi delle barche usate aumentano, o quanto meno tengono nonostante i venti di guerra, quelli degli Swan sembrano essere vittime di una discesa molto forte

I prezzi degli Swan usati crollano
I prezzi degli Swan usati crollano

Se per comprare un Oceanis 38 dovete scordarvi di fare l’affare, per comprare uno Swan 75 avete qualche possibilità di portare a casa un buon prezzo. Una mail della Nautor ai suoi clienti propone abbattimenti molto consistenti su degli Swan usati.

Il Kairos, Swan 75 del 2005, ci informa la Nautor, sconta dal suo prezzo iniziale ben 400.000 euro e ora per prenderlo bastano 1.950.000 euro. Un deprezzamento del 17%.

Il Kairos non è l’unico, anche il prezzo richiesto per lo Swan 75 Kiamar vede un calo molto consistente e passa da 2.450.000 euro a 1.980.000 euro rompendo la barriera “psicologica” dei due milioni di euro. Un deprezzamento prossimo al 20%, un vero e proprio crollo del prezzo.

Ma se nonostante questi sconti da svendita, due milioni di euro per voi sono fuori budget, potrete sempre approfittare dello sconto di 200.000 euro, pari a poco più del 19%, che viene praticato sullo Swan 68, Explotadot, sconto che porta il prezzo a 830.000 euro IVA inclusa.

L’ Explotadot è una barca che è stata costruita nel 1993 per lo stesso presidente della Nautor, Leonardo Ferragamo, e fu il primo Swan 68 ad avere 4 cabine.

La domanda che viene naturale è: perché in un periodo in cui i prezzi delle barche d’occasione tendono a salire, quelle degli Swan crollano?

Deprezzamenti prossimi al 20% non sono cose che si vedono tutti i giorni, preoccupati abbiamo chiamato il cantiere e chiesto lumi, ma questo ha prefrito non dare spiegazioni ufficiali.

Non rimane quindi che fare delle supposizioni. Una possibilità, forse quella più vicina alla realtà, è che le barche non siano in buono stato e che il prezzo sia dovuto calare perché il mercato non ha risposto, cosa che evidenzia un problema con chi ha fatto la valutazione delle barche, uno sbaglio del 20% su una valutazione non è una cosa da poco.

La seconda supposizione è che gli armatori disposti a spendere queste cifre, o meglio, gli armatori con questo tipo di possibilità, trovano sul mercato altre barche, forse più interessanti.

L’unica cosa certa è che la Nautor ha fatto una mail per deprezzare alcune sue barche di quasi il 20% cosa che fa suonare molti campanelli d'allarme.

© Riproduzione riservata

Puntocospicuo Puntocospicuo Puntocospicuo
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI