SVN logo

Il faro che trasloca

Un faro di 160 anni rischia di essere consumato dall’erosione, per questo viene spostato nell’interno

Abbonamenti SVN
ADV
Martha's Vineyard, USA – L’isola di Martha's Vineyard, nonostante sia nel freddo New England a nord di NewYork sulla costa atlantica, è una delle mete preferite per le vacanze di Vip miliardari e presidenti. Sull’isola c’è il faro di Gay Head, una costruzione in mattoni rossi che risale a 160 anni quando fu eretta sul sito del vecchio faro, ben più antico.

Le onde e le correnti stanno erodendo le coste dell’isola e il faro ormai è a rischio così il Governo locale ha deciso che per salvarlo bisogna spostarlo, ovvero, traslocarlo.

Per noi italiani abituati all’idea che un reperto archeologico è intoccabile, l’idea di spostare quello che è considerato un monumento storico, rimane difficile da comprendere, ma per i pratici americani la cosa è diversa e se il mare si mangia le coste, tra il rinforzare queste e muovere il faro, si muove il faro.

Così il Gay Head ieri è stato messo su di un carrellone ed entro domani sarà ricollocato a 50 metri nell’entroterra, dove le coste dovrebbero reggere ancora per qualche decina di anni, e quando il tempo sarà scaduto, probabilmente si tirerà fuori il carrello e si sporterà di nuovo il faro per la modica cifra di 3 milioni di dollari.