SVN logo

Emirati, discussione il 27 ottobre

E' stata fissata fra due settimane l'udienza che stabilirà la legittimità della sede proposta da Alinghi per disputare la prossima Coppa America

Torqeedo
ADV
New York – Il tribunale dello Stato di New York ha fissato per il 27 ottobre l’udienza in cui, per la settima volta, Alinghi e Bmw Oracle dovranno discutere riguardo all’organizzazione della prossima Coppa America. Tema del giorno sarà la nuova sede di Ras Al Khaimah, scelta dal defender e puntualmente contestata dal sindacato di Larry Ellison per motivi di sicurezza e per mancanza di infrastrutture.

Attraversp un nuovo comunicato, il consorzio statunitense ha risposto per le rime a Brad Butterworth, skipper di Alinghi, che aveva pesantemente criticato l’ennesimo ritorno nelle aule di tribunale.

“Molti dei nostri uomini hanno già regatato a Dubai? – sostengono da Bmw Oracle – E’ vero, ma Dubai non è Ras Al Khaimah. Inoltre, è completamente falsa l’affermazione secondo cui noi avremmo già trasferito alcune attrezzature negli Emirati. Siamo andati a Ras Al Khaimah soltanto per constatare la compatibilità della località ai dettami del Deed of Gift. Infine, per dimostrare il nostro desiderio di trovare una soluzione, abbiamo invitato il ministro del Turismo di Ras Al Khaimah, Khater Massad, qui negli Stati Uniti per discutere sull’argomento. Ieri ci è arrivata un e-mail dall’interessato in cui sosteneva che non avrebbe partecipato ad alcun incontro se non avessimo prima accettato di regatare negli Emirati”.

Posizioni, quindi, ancora e inevitabilmente distanti. In attesa che i giudici sciolgano anche questo nodo.


© Riproduzione riservata