SVN logo
SVN solovelanet
mercoledì 25 novembre 2020

Coccodrillo tiene in ostaggio un canoista

Voleva vedere un’isola di sabbia e un coccodrillo lo blocca per 2 settimane

Abbonamenti SVN
ADV
Kalumburo, Australia – Ryan Blair 37 anni, da mesi percorreva le coste australiane con il suo kayak tra molte avventure, ma mai si sarebbe aspettato di rimanere ostaggio di un grande coccodrillo.

Blair si era fatto lasciare da una barca a vela che gli aveva dato un passaggio vicino alla piccola isola di Governor Island, sul limite di una grande e profonda baia nel mar di Timor nell’Australia occidentale. L’isola è completamente deserta e coperta solo parzialmente da vegetazione.

Blair voleva esplorare le coste dell’arcipelago all’interno del quale si trova l’isola, ma appena cercava di allontanarsi da costa con il suo kayak, un coccodrillo di circa sei metri cominciava a seguirlo con il chiaro intento di trasformarlo in pasto per la cena.

Blair doveva quindi rientrare velocemente a terra e scappare a rifugiarsi all’interno dell’isola, lontano dalla spiaggia dove il coccodrillo lo inseguiva.

Il trentasettenne è rimasto bloccato sull’isola per due settimane e alla fine è stato salvato da MacLeod, un abitante del vicino villaggio di Kalumburo che aveva notato il fuoco diurno sulla spiaggia e i segnali ripetuti che Blair cercava di inviare.

Arrivati a terra MacLeod ha dichiarato: "E' stato molto, molto fortunato. Non sapeva nemmeno che vi fossero coccodrilli nell'area. Molti turisti sono un po' ingenui su queste cose".

MacLeod ha poi raccontato che quello che inseguiva Blair è uno dei coccodrilli più grandi e più anziani della zona.