SVN logo
SVN solovelanet
venerdì 27 novembre 2020

Caccia al sommergibile russo nelle acque della Svezia

Gli svedesi ricevono un segnale di allarme in russo da un sommergibile che i russi dicono di non avere

Abbonamenti SVN
ADV
Stoccolma (Svezia) – Molte navi militari della flotta svedese sono impegnate da venerdì scorso in una caccia a “Ottobre Rosso” nel mar Baltico. La preda è un sommergibile che dopo aver trasmesso in codice criptato per alcuni giorni, venerdì ha trasmesso un messaggio in chiaro sulla frequenza riservata alle emergenze in russo.

I russi però dicono di non avere sommergibili in quella zona e indicano il Bruinvis, un sommergibile diesel-elettrico della marina olandese, come possibile autore della chiamata, cosa che però, l’Olanda smentisce.

Il sommergibile c’è, questo è l’unico dato certo, tutto il resto, in questa faccenda, è poco chiaro. Non è neanche chiaro se le navi svedesi siano impegnate in una caccia a un sommergibile di una forza straniera, o in una missione di soccorso, infatti, il mezzo subacqueo trasmettendo sulla frequenza di emergenza ha implicitamente lanciato un messaggio d’allarme.

Non sono pochi coloro che temono un nuovo caso Kursk, il sottomarino nucleare affondato nel 2000 nel mare di Barents in un incidente del quale si venne a sapere ufficialmente solo 48 ore dopo e che causò la morte di 118 marinai.