SVN logo

Vela azzurra in festa: Gradoni/Dubbini campioni del mondo 470

Ai Mondiali Junior di Sanremo l’equipaggio italiano si impone nella classe mista che sarà olimpica a Parigi 2024

Abbonamenti SVN
ADV
Sanremo - L’estate magica dello sport azzurro non si ferma e anche la vela sta portando il suo contributo di vittorie alla causa italiana. Dopo le vittorie nei mondiali giovanili di Nacra 17 e 49er in Polonia, questa volta a fare festa è la classe 470. Al Mondiale Junior organizzato dallo Yacht Club Sanremo, il titolo della categoria Mixed (equipaggi misti), che sarà specialità olimpica a Parigi 2024 (Marsiglia per la vela n.d.r.), è andato a Marco Gradoni (Tognazzi MV) e Alessandra Dubbini (Fiamme Gialle) hanno conquistato il titolo mondiale 2021, imponendosi nettamente su una flotta di 42 equipaggi.

Marco Gradoni, classe 2004, è il ragazzo prodigio che è stato in grado di vincere tre mondiali Optimist di fila. Alessandra Dubbini invece, nonostante la giovane età (classe 1998), è una velista che ha già un quadriennio olimpico di alto livello alle spalle in coppia con Benedetta Di Salle.

Il programma di Gradoni/Dubbini sul 470 misto è già iniziato da diversi mesi, e attualmente sembrano essere uno degli equipaggi promettenti in vista della lunga selezione verso le Olimpiadi del 2024.

Marco Gradoni: “E’ stata una settimana molto difficile, iniziata con un UFD nella prima prova, che ci ha tenuto un po’ sotto pressione per tutto il campionato, però siamo stati bravi a riuscire a fare le cose giuste. Dico un grazie a tutti coloro che ci hanno supportato, alla Federazione, al tecnico Marco Iazzetta, e a tutto lo staff.”

Alessandra Dubbini: “Siamo riusciti finalmente nell’impresa, una settimana lunga e con tantissime condizioni meteo, ci siamo confrontati con molti team juniores, sperimentato i vari tipi di pompaggio in base ai limiti di vento e alle andature, ci siamo messi alla prova e siamo soddisfatti. A parte la prima prova che ci ha tenuto sulle spine per tutto il mondiale, siamo riusciti a emergere facendo sempre buoni piazzamenti e questo ci ha permesso di arrivare alla Medal Race con una certa tranquillità e correre un’ottima finale. Siamo contentissimi, ora ci sarà l’Europeo Juniores e poi si inizierà a giocare con i grandi… il prima possibile!”


© Riproduzione riservata