SVN logo
SVN solovelanet
lunedì 23 novembre 2020

Si chiude il salone di Cannes

Si chiude il salone di Cannes sulla Costa Azzurra, tra speranze e paure del mercato

Abbonamenti SVN
ADV
Cannes – Si è concluso ieri sera, domenica 15 settembre, il Festival de la Plaisance, il salone nautico di Cannes edizione 2013.

Per quanto anche qui la crisi abbia fatto diminuire sensibilmente il numero di espositori, il salone ha fatto diversi sforzi ed è riuscito a creare un’offerta interessante per il visitatore.

L’affluenza è stata buona anche se ancora non sono disponibili i numeri ufficiali. Si suppone che il numero dei visitatori dovrebbe essere al livello dell’anno scorso quando entrarono al salone circa 45.000 persone.

Il salone, che negli ultimi anni è cresciuto in importanza supplendo alle carenze di altre esposizioni, è stato scelto da diversi cantieri come primo salone per mostrare i nuovi modelli.

La rappresentanza della vela era ben nutrita con 90 scafi presenti. Al gran completo i grandi cantieri di serie da Jeanneau a Dufour, da Bavaria a Hanse, da Elan a Beneteau.

In banchina, tra i tanti modelli, sono stati esposti il Dufour 410, l’Elan 320 e 400, il nuovissimo Wauquiez 57 varato appena qualche giorno fa e l’Azuree 46 del cantiere turco Sirena Marine.

Una delle barche più interessanti esposte a Cannes è stata il nuovo Milyus 18,95, un mostro nero molto aggressivo e superbamente elegante.

Molto affollata la banchina dei catamarani dove la Lagoon ha fatto il pieno di visitatori dal primo all’ultimo giorno.

Gli italiani che sono venuti a visitare il salone sono stati più numerosi dell’anno scorso cosa che ha accesso le speranze degli operatori italiani intervenuti in gran numero, per una piccola ripresa già a fine anno.