SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

Oyster è tornato ai livelli pre-crisi

Il cantiere inglese, con un portafoglio ordini di 70 milioni di sterline, è tornato al livello del 2007

Abbonamenti SVN
ADV
Southampton (GB) – Durante i momenti più duri della crisi economica, Oyster aveva sofferto molto e la situazione finanziaria ne aveva risentito, oggi a 6 anni dall’inizio della crisi mondiale, Oyster può dire di avercela fatta, di aver superato la crisi e di essere tornato ai vecchi splendori.

Con ordini nel portafoglio per 33 nuove barche per un valore totale di 70 milioni di sterline, la Oyster è tornata la suo picco di vendite che era stato registrato nel 2007. Tra il 2012 e il 2013, il cantiere ha messo a segno una crescita del 17% con il grosso delle vendite effettuato in Regno Unito, Germania e Stati Uniti.

Convinto che ora si andrà attraverso un periodo di crescita e deciso a sfruttarne le possibilità che questo offrirà, il cantiere ha mosso il quartier generale a Southampton dove sta costruendo nuovi capannoni per una superficie di 1000 metri quadri da aggiungere a quelli già esistenti.

L’operazione gli permetterà di poter incrementare la sua capacità produttiva di altre 50 unità nel 2015.

Al momento le vendite migliori si registrano sull’Oyster 575 che nel solo 2013 ha visto la firma di 14 contratti e altrettante consegne.

http://www.oystermarine.com/