SVN logo

Il Mini Arkema è in acqua carico di nuove tecnologie

Mini Arkema in acqua
Mini Arkema in cantiere
Mini Arkema in fiera

L’industria chimica Arkema usa le barche a vela come laboratori galleggianti. Ora è la volta dei mini

Abbonamenti SVN
ADV
Parigi (Francia) – Il Mini 6,50, classe prototipi Arkema 3, è pronto ed è stato varato a fine giugno nel porto di Medoc in Francia.

Arkema3 non è un mini come gli altri, questa piccola barca, ultima di una lunga serie di imbarcazioni a vela da regata utilizzate dalla multinazionale Arkema come laboratori galleggianti, è un concentrato di nuove tecnologie.

Lo scafo e la coperta sono realizzati in carbonio impregnato con una speciale resina l’Elium, un brevetto di Arkema. L’Elium è la prima resina riciclabile e darà un grande aiuto a risolvere il problema sempre più grande del riciclaggio delle barche troppo datate per continuare a navigare. L’Elium ha proprietà migliori delle comuni resine acriliche e in più può essere facilmente riciclato.

Oltre all’Elium su Arkema sono stati sperimentati nuovi collanti della Bostik, una società che fa capo al gruppo Arkema, e in particolare Altuglass, un materiale plastico che ha la stessa trasparenza del vetro ma una resistenza maggiore di quella del plexiglass.

Arkema 3 parteciperà alla prossima Minitransat con al timone il giovane Quentin Vlamynck.