domenica 27 novembre 2022
  breaking news

I vincitori del Mondiale ORC di Porto Cervo

Ha preso il via il 25 giugno il Mondiale ORC, l’appuntamento clou della stagione di regate a rating. Con 7 regate portate a termine sono stati assegnati i titoli mondiali della vela d’altura

Mondiale ORC: a Porto Cervo 70 barche da 17 nazioni
Mondiale ORC: a Porto Cervo 70 barche da 17 nazioni
Mondiale ORC: a Porto Cervo 70 barche da 17 nazioni dal 22 al 30 giugno 2022

Mondiale ORC: a Porto Cervo 70 barche da 17 nazioni

21 giugno 2022 - Doveva essere finalmente il mondiale unificato IRC e ORC, come annunciato due anni fa quando fu reso noto che si sarebbe svolto in Italia, ma alla fine così non sarà e ci saranno in regata solo le imbarcazioni ORC.

Non c’è stata un’intesa quindi tra i due sistemi di stazza per sviluppare una manifestazione unica, ma il Mondiale di vela d’altura di Porto Cervo, in programma dal 25 al 30 giugno, resta comunque l’appuntamento clou della stagione di regate in Italia e a livello internazionale per quanto riguarda l’altura a compensi.

Sono 70 le imbarcazioni, divise nei gruppi A, B e C, pronte a sfidarsi nelle acque della Sardegna sotto l’organizzazione dello Yacht Club Costa Smeralda. Il programma del mondiale esordirà sabato 25 giugno con una regata d’altura di circa 24 ore, su percorsi che attraverseranno più volte l’Arcipelago della Maddalena e promettono di essere molto tecnici e impegnativi per gli equipaggi in regata.

Poi ci sarà una due giorni tra le boe, prima di una nuova regata offshore su percorso però più corto e giornaliero, finale con un’altra giornata di prove tra le boe.

L’entrylist è di notevole qualità, nel gruppo A per esempio ci sarà Lisa R, il Ker 46 fresco vincitore della Giraglia e la sua gemella Daguet 3 di nazionalità francese. Sempre nel gruppo delle barche più grandi si annuncia di alto livello il duello tra i due Tp 52, Xio di Marco Serafini e Blue di Roberto Monti.

Il Gruppo B con 27 iscritti sarà il più numeroso, con numerosi Swan 42 che promettono regate tiratissime sul filo dei secondi. Discorso simile nel gruppo C, dove i cinque Italia Yachts 11.98 in regata correranno praticamente in tempo reale.

Anche al Mondiale ORC sono stati banditi gli armatori e gli atleti provenienti dalla federazione russa e bielorussa, cosa che ha fatto calare le iscrizioni di qualche unità.

In totale saranno 17 le nazioni in acqua rappresentate, con un’ovvia presenza importante di barche italiane, 28 sulle 70 totali. Una flotta internazionale comunque degna di una rassegna iridata mondiale.

Mondiale ORC a Porto Cervo: la situazione dopo le prime due giornate

28 giugno 2022 - Ha preso il via a Porto Cervo il Mondiale ORC, con 69 imbarcazioni sulla linea di partenza in rappresentanza di 17 nazioni. Dopo due giornate di regate a segno è andata solo la prova offshore, dato che nella seconda giornata il vento è rimasto latitante e il Comitato ha mandato tutti a terra dopo un nulla di fatto.

Affascinante la regata offshore che ha aperto il programma, con tre diversi start e altrettanti percorsi per ciascuna delle tre classi in cui è stata suddivisa la flotta, rispettivamente di 171.87, 152.83 e 138.00 miglia per i gruppi A, B e C.

Tutti i tre percorsi hanno previsto l’attraversamento dell’Arcipelago di La Maddalena per fare poi rotta verso Stintino, attraversando le Bocche di Bonifacio e doppiando Capo Testa. Una volta passato il cancello di Stintino, le 69 imbarcazioni in regata hanno fatto rientro a Porto Cervo passando esternamente all’Arcipelago di La Maddalena.

Vento leggero nella prima parte, bolina dura con vento da est sudest anche oltre i 25 nodi nel lato di ritorno verso Porto Cervo. Condizioni che hanno causato qualche ritiro, ma che hanno esaltato gli equipaggi più forti e preparati che hanno avuto modo di mettersi alla prova in una vera prova offshore.

La prima imbarcazione a tagliare il traguardo dopo 22 ore e 42 minuti è stato il TP52 Beau Geste con al timone la super star della vela internazionale Ken Read. La vittoria in classe in classe A però è andata allo Swan 45 argentino From Now On di Fernando Chain, seguito dalle sistership Blue Sky di Claudio Terrieri e Tengher di Alberto Magnani. In Classe B al comando due yacht dalla Romania: al primo posto il First 40.7 Irony seguito dal Grand Soleil 44 Essentia.

In Classe C sono tre IY 11.98 a essersi trovati al vertice, con la vittoria dell’italiana Scugnizza seguita dall’estone Sugar 3, e ancora da un’italiana, Batanga.

Il Mondiale ORC di Porto Cervo si concluderà il 30 giugno.

I vincitori del Mondiale ORC di Porto Cervo

1 luglio 2022 - Si è conclusa a Porto Cervo un’intensa edizione del Mondiale ORC reso ancora più interessante dalle condizioni meteo della Sardegna che non ha fatto mancare alcune giornate di Maestrale forte.

I nuovi campioni del mondo ORC sono il Tp 52 Beasu Geste di Karl Kwok nel gruppo A, seguito sul podio da From Now On, Swan 45 dell’argentino Fernando Chain. Terzo gradino del podio e vittoria Corinthian in Classe A per Milù III, Mylius 14e55 di Andrea Pietrolucci.

Nel gruppo B il Grand Soleil 44 Essentia del romeno Catalin Trandafir centra la doppietta dopo la vittoria fatta segnare nel 2021, con tre punti di vantaggio sul ClubSwan 42 Mela di Andrea Rossi, che relega al terzo posto un altro CS42, l’estone Katariina II. La vittoria tra i Corinthian è andata all’X-41 Sideracordis.

Nel gruppo C vince il titolo l’Italia Yachts 11.98 Sugar 3 dell’estone Ott Kikkas, seguito dalle gemelle Scugnizza di Enzo De Blasio e Too Be di Stefano Rusconi. Titolo Corinthian all’Italia Yachts 998 Lady Day di Corrado Annis.

Michael Illbruck, Commodoro dello YCCS ha commentato: “È stata una settimana veramente intensa, il meteo ha offerto un’ampia varietà di condizioni che hanno impegnato il Comitato di Regata e messo alla prova le abilità di tutti i partecipanti a bordo delle 69 imbarcazioni iscritte.

A nome dello YCCS mi congratulo con i Campioni del Mondo ORC delle rispettive categorie e con tutti i velisti che hanno preso parte a questa competizione internazionale di alto livello agonistico, rendendola speciale.

Ringrazio l’ORC, il Comitato di Regata, la Giuria Internazionale e lo staff dello YCCS per la grande professionalità. Il mese di giugno non poteva che chiudersi nel migliore dei modi, entriamo ora nel vivo dei preparativi in vista delle tradizionali regate di settembre”.

© Riproduzione riservata

Slam Slam Slam
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI