mercoledì 30 novembre 2022
  breaking news

Gruppo di orche affonda una barca francese

Martedì 1° novembre un gruppo di orche a largo di Viana do Castelo in Portogallo ha affondato un’imbarcazione battente bandiera francese con 4 persone a bordo

Gruppo di orche affonda una barca francese
Gruppo di orche affonda una barca francese

Il primo novembre intorno a mezzogiorno il centro assistenza marittima di Viana do Castelo ha ricevuto una richiesta di soccorso da parte di una barca francese lunga circa 14 metri con 4 persone a bordo.

La barca era stata attaccata da un gruppo di orche a circa 14 miglia a largo di Viana do Castelo. Come sempre, i cetacei, avevano diretto i loro attacchi contro la pala del timone, ma se in tutti gli attacchi registrati sino ad ora gli animali avevano danneggiato solo la pala, questa volta hanno danneggiato l’asse creando una via d’acqua nella barca.

Nonostante le pompe di sentina, lo skipper della barca ha capito che l’acqua in ingresso era decisamente superiore a quella che la pompa di sentina riusciva a portare via e ha quindi deciso di dare l’allarme.

Le quattro persone sono state salvate da un’imbarcazione che incrociava nelle vicinanze e non hanno avuto conseguenze.

La barca, riempitasi d’acqua, è affondata per due terzi, fortunatamente la motovedetta Atento della Guardia Costiera Portoghese, è stata in grado di trainare il relitto in porto in modo da evitare qualsiasi forma di inquinamento.

Questa è la prima volta che le orche, che ormai da alcuni anni attaccano le barche a vela di passaggio davanti alle coste Portoghesi e Spagnole, provocano l’affondamento di una barca.

Il mondo scientifico è orientato a pensare che gli attacchi delle orche siano, in realtà, un gioco di queste e che l’oggetto del gioco sia sempre il timone delle barche. I cetacei non attaccano mai lo scafo, ma solo i timoni. Gli studiosi hanno anche ragione di ritenere che le orche appartengano tutte allo stesso pod (branco).

Per il momento non si è riusciti a fare nulla per interrompere questa serie ormai lunghissima di attacchi.

La Spagna ha interdetto la navigazione in alcune zone delle sue coste e la Guardia Costiera Portoghese prova a monitorizzare le orche e lancia degli allarmi sulla loro posizione.

© Riproduzione riservata

Slam Slam Slam
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI