SVN logo
SVN solovelanet
domenica 29 novembre 2020

Salone Nautico sostenuto dal Governo se ci sarà unità tra i cantieri

Il Salone Nautico di Genova potrà essere inserito nelle grandi manifestazioni sostenute dal Governo se ci sarà unità tra i cantieri

Abbonamenti SVN
ADV
Genova - Il vice ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda durante l’incontro con il presidente pro tempore dell’UCINA, Lamberto Tacoli ha aperto alla possibilità che il Salone Nautico di Genova venga inserito nelle grandi manifestazioni sostenute dal Governo e che quindi possa ricevere oltre un milione di euro di finanziamento, ma pone delle condizioni.

"Il vice ministro nel corso dell'incontro ha richiesto come condizione - si legge in una nota - la partecipazione attiva al successo della manifestazione e al suo contorno della città di Genova e della Regione Liguria e che la manifestazione raccolga la massima rappresentanza dei cantieri italiani, in modo che sappiano dimostrare una forte comunione di intenti e proiezione al futuro."

Un invito quindi a superare le divisioni tra grandi e piccoli cantieri che hanno portato a dissidi in Ucina e alle dimissioni del presidente Massimo Perotti. Lo scorso anno il Salone era stato disertato da Azimut Benetti e Baglietto, il cui patron, Beniamino Gavio, in precedenza era uscito da Ucina.

"Ringrazio il vice Ministro per la disponibilità e apertura dimostrate - ha detto Lamberto Tacoli - che si confermano nella possibilità di erogare un significativo contributo a sostegno di alcune iniziative del Salone e di altre attività collegate al nostro settore."

Dal momento che Azimut ha già dichiarato di voler partecipare al salone nautico di Genova di quest’anno, è molto probabile che il Salone riuscirà ad avere il finanziamento per le maggiori manifestazioni fieristiche nazionali, anche quest’anno.