SVN logo
SVN solovelanet
martedì 24 novembre 2020

Ma quanto mangi marinaio? Solitario rimane a corto di viveri per tre volte

Solitario di 78 anni chiede soccorso per tre volte durante la traversata del Pacifico

Abbonamenti SVN
ADV
Point Vicente (USA) – Un solitario di 78 anni a bordo di una barca da lui costruita di 11 metri, il Mayfly, ha lasciato il Giappone a maggio diretto negli Stati Uniti. A causa della scarsità di vento la barca ha avuto un ritardo di due mesi sulla tabella di marcia, ritardo che l’uomo non aveva previsto e che lo ha portato a finire le razioni di viveri.

Il fratello quindi ha lanciato l’allarme alla Guardia Costiera che ha fatto intervenire una nave commerciale che era prossima al Myfly e ha fornito al marinaio americano viveri e acqua.

Ripartito il Mayfly ha continuato a accumulare ritardi e il 4 novembre scorso, dopo una brutta burrasca e a 250 miglia da Los Angeles, la Guardia Costiera ha ricevuto una nuova richiesta di soccorso da parte del Mayfly nuovamente per carenza di acqua e viveri.

Anche in questa occasione una nave commerciale è stata chiamata a cambiare rotta e portare soccorso al marinaio a stelle e strisce che come per la prima richiesta ha ricevuto razioni di cibo e acqua.

Infine, l’11 novembre scorso quando la barca si trovava a 85 miglia da Point Vicente a Los Angeles, un’ultima richiesta di soccorso sempre per carenza di acqua e scarsità di cibo.

Come le altre volte, la Guardia Costiera ha risposto prontamente, ma questa volta ha inviato una sua motovedetta che più che consegnare cibo e acqua, ha preferito chiudere la lunga storia della traversata del Myfly, agganciandolo con una cima e trainandolo a terra.