martedì 25 giugno 2024
  aggiornamenti

Ancora nessuna notizia del sottomarino Titan

Il sottomarino Titan dei miliardari scompare a 3000 metri sotto il mare, il tempo per la sopravvivenza dei cinque uomini a bordo scade giovedì prossimo

Il sottomarino Titan
Il sottomarino Titan
DINI-UbiM DINI-UbiM DINI-UbiM
PUBBLICITÀ

Nella giornata di domenica 18 giugno, al largo dei banchi di Terranova, nell’Atlantico settentrionale, un'emozionante avventura di esplorazione si è trasformata in una tragedia quando un piccolo sottomarino chiamato Titan, utilizzato per portare i turisti a visitare il relitto del Titanic, è scomparso durante un'immersione.

A bordo del sommergibile c'erano cinque persone, tra cui l'imprenditore britannico Hamish Harding, noto per aver partecipato a un viaggio spaziale con la Blu Origin di Jeff Bezos.

La presenza di Harding è stata confermata dalla sua famiglia e dalle fonti della BBC.

Hamish Harding, ex pilota d'aereo e attuale amministratore delegato della società di aviazione Action Aviation negli Emirati Arabi, è un appassionato di esplorazioni. Ultimamente Harding aveva annunciato con orgoglio la sua partecipazione alla missione per raggiungere il relitto del Titanic, ma aveva anche sottolineato le difficoltà causate dalle avverse condizioni meteorologiche a Terranova. Nonostante ciò, aveva comunicato di aver trovato una finestra meteorologica e aveva programmato un'immersione.

Oltre a Harding, altre figure esperte si trovano a bordo del Titan. Paul Henry Nargeolet, un veterano militare francese di 78 anni, ex comandante della marina francese, sommozzatore e pilota di sommergibili, è considerato l'esperto principale del luogo del naufragio del Titanic. Si ipotizza che Nargeolet sia a capo della missione. A bordo c’è anche Stockton Rush, ingegnere aerospaziale e CEO della OceanGate, l’azienda proprietaria del Titan, specializzata in viaggi sottomarini per persone facoltose.

La missione organizzata dalla compagnia privata OceanGate Expeditions avrebbe dovuto avere una durata di otto giorni con lo scopo di offrire ai partecipanti l'opportunità di vivere un'esperienza straordinaria. La compagnia aveva programmato un'altra missione imminente e altre due per giugno 2024. Il prezzo per partecipare alla spedizione si aggira intorno ai 250.000 euro.

Le autorità statunitensi della Guardia Costiera e i soccorritori canadesi sono impegnati nella ricerca del Titan, ma le dimensioni dell'area da coprire rendono le operazioni molto difficili. La Guardia Costiera dispone di mezzi specializzati, come l'aereo C-130 e l'Orion P.8, in grado di utilizzare boe sonar per individuare rumori sottomarini.

Secondo il contrammiraglio John Mauger, primo comandante della Guardia Costiera statunitense responsabile delle operazioni di ricerca, il sottomarino è stato progettato per emergere automaticamente in caso di problemi e si suppone che abbia aria sino a giovedì.

Una corsa contro il tempo che rischia di diventare una grave tragedia sottomarina.

© Riproduzione riservata

SVN VIAGGI SVN VIAGGI SVN VIAGGI
ARTICOLI DI VIAGGI
NSS Charter NSS Charter NSS Charter
PUBBLICITÀ