sabato 2 marzo 2024
  aggiornamenti

Nave ucraina salva trimarano russo in difficoltà nel Pacifico

Un equipaggio ucraino salva un trimarano russo in difficoltà nel Pacifico meridionale. La Sounion, una petroliera partita dagli Stati Uniti e diretta in Brasile, interviene dopo una chiamata di soccorso e recupera l'equipaggio del Russian Ocean Way in difficoltà

Russian Ocean Way, il trimarano russo
Russian Ocean Way, il trimarano russo

Una nave con equipaggio ucraino ha salvato un trimarano russo in difficoltà nel Pacifico meridionale. Il trimarano gonfiabile, chiamato Russian Ocean Way, era partito dal porto di Talcahuano, in Cile, e si dirigeva verso l'Isola di Pasqua, quando è stato colpito da una tempesta violenta che ha causato danni al timone, rendendo l'imbarcazione ingovernabile.

Il sistema di tubi che conferisce rigidità ai tre scafi di gomma si è piegato vicino al timone e il supporto di fissaggio ha iniziato a rompersi a causa dello sforzo. L'imbarcazione si trovava a circa 850 miglia dalla destinazione e a 1000 miglia dalla costa sudamericana.

Dopo aver tentato una riparazione di emergenza con le attrezzature di bordo, che purtroppo è durata solo poco più di un'ora, lo skipper Stanislav Berezkin il 16 marzo scorso ha dovuto chiedere aiuto. Il centro di coordinamento cileno ha allertato la petroliera Sounion, partita dagli Stati Uniti e diretta in Brasile, che ha raggiunto il luogo dell'incidente in circa cinque ore.

La nave, battente bandiera panamense e con equipaggio di marinai ucraini e filippini, si è avvicinata al trimarano creando una remora sottovento per permettere di calare una biscaggina e prendere a bordo i tre russi. L'operazione, durata circa due ore e resa difficile dalle condizioni meteorologiche avverse, fra cui una pioggia battente che limitava molto la visibilità, è stata facilitata dal fatto che il comandante ucraino della Sounion parlava il russo. Lo stesso si è anche offerto di rimorchiare il trimarano lungo la rotta di rientro verso il Cile.

Il trimarano Russian Ocean Way aveva in programma di compiere un giro del mondo, seguendo le rotte dei circumnavigatori russi, ed era sponsorizzato dalla Società Geografica Russa. Era partito da Kronstadt nel 2021 e aveva già percorso tredicimila miglia delle trentaduemila previste.

Lo skipper ha dichiarato di aver evitato di parlare della guerra in corso dopo aver appreso che il comandante della Sounion era stato costretto a fuggire da Mariupol, sua città natale, a seguito dei bombardamenti russi.

© Riproduzione riservata

NSS Vendita NSS Vendita NSS Vendita
ADVERTISEMENT
Mediter Mediter Mediter
ADVERTISEMENT

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI