SVN logo
SVN solovelanet
martedì 24 novembre 2020

La sparizione del Twins: appello della figlia dello skipper

Non si trova più il catamarano per il quale era stato lanciato il mayday l’11 marzo

Abbonamenti SVN
ADV
Pantelleria – La figlia di Grillier, lo skipper francese che l’11 marzo era stato costretto a lanciare un mayday perché il suo catamarano, il Twins, era in avaria con il motore e con le vele, ha lanciato un appello scrivendo al Giornale di Pantelleria, un quotidiano on line, perché qualcuno aiuti lei e suo padre a trovare il Twins che sembra sparito nella notte mediterranea.

Grillier e i suoi ospiti erano stati salvati dal coraggioso intervento di una motovedetta SAR che li aveva raggiungi a largo di Pantelleria nonostante il vento oltre i 40 nodi e le onde molto alte, ma da quel momento del Twins si è persa traccia.

La figlia di Grillier spiega che quel catamarano è l’unica fonte di reddito del padre che ora non ha più nulla e che si tratta di una barca molto difficile da affondare.

La barca al momento del mayday era intatta, non aveva falle, gli unici danni erano l’albero che era venuto giù a causa della burrasca e i due motori che si rifiutavano di partire.

Grillier prima di abbandonare la barca aveva messo in sicurezza l’albero recuperando il troncone caduto e le sartie legando tutto sul boma insieme alle vele, aveva quindi chiuso la barca.

Padre e figlia sperano che qualche aereo o qualche nave possano incrociare la barca e darne notizia. Per Grillier, il Twins è la sopravvivenza, per la navigazione, invece, una barca abbandonata alla deriva è un pericolo.