SVN logo
SVN solovelanet
giovedì 26 novembre 2020

Corsa contro il tempo per Dongfeng Race Team

Dongfeng Race Team ancora in mare sta cercando di raggingere Itajai in tempo per effettuare le riparazioni all'albero

Abbonamenti SVN
ADV
La flotta della Volvo Ocean Race, partita lo scorso ottobre dalla città spagnola di Alicante, ha appena concluso la quinta tappa e presto, il 19 aprile, partirà dalla brasiliana Itajaì, alla volta di Newport, nello stato nordamericano del Rhode Island.

All'appello, oltre a Team Vestas naufragato nella seconda tappa e impegnato nella rimessa a punto della barca per un rientro in gara nelle ultime tappe, manca il team cinese guidato dallo skipper francese Charles Caudrelier che è stato costretto a ritirarsi dalla quinta tappa lo scorso primo aprile a seguito della rottura della parte superiore dell'albero, avvenuta a circa 240 miglia da Capo Horn.

Dopo aver raggiunto Ushuaia, in Argentina, parte dell'equipaggio e del team di terra, insieme ai due velisti cinesi Wolf (Yang Jiru) e Black (Liu Xue), è ripartito alla volta di Itajaì e sta navigando lungo la costa sudamericana.

Il piano di ritorno del team si basa sulla possibilità che la barca sia pronta e riparata per la partenza della sesta tappa verso Newport.

Nella migliore delle ipotesi la barca potrebbe raggiungere Itajaì, secondo un comunicato emesso dal team stesso oggi, nella giornata di lunedì 13 aprile. L'equipaggio attualmente si trova a circa 1.000 miglia dalla meta. Intanto si sta correndo un'altra corsa contro il tempo. L'albero di rispetto è infatti stato spedito in aereo da Dubai via Amsterdam, verso San Paolo del Brasile. Da qui, sarà trasportato via terra dopo aver espletato le pratiche doganali. Anche l'albero, dunque, potrebbe giungere a Itajaì lunedì.

Le lancette dell'orologio non si fermano ma uno dei tecnici di terra, Henry Woodhouse che attualmente fa parte dell'equipaggio in trasferimento, mantiene un approccio positivo. “Brasile arriviamo” ha scritto in un blog da bordo ieri sera. “Potremmo arrivare in ritardo, ma saremo sulla linea di partenza della sesta tappa e pronti per prenderci la nostra rivincita.”