venerdì 2 dicembre 2022
  breaking news

Barcolana: sale la febbre a Trieste e arriva Deep Blue, lo sfidante di ARCA

Sarà l’85 americano Deep Blue a provare a mettere in difficoltà ARCA, il 100 piedi triestino condotto da Furio Benussi

Deep Blue
Deep Blue

La Coppa d’Autunno 2022, meglio conosciuta come Barcolana, è ormai entrata nel vivo in vista della regata del 9 ottobre, l’appuntamento che tutti i triestini e gli appassionati di vela aspettano.

Si inizia a monitorare il meteo in vista di domenica prossima, per capire se arriverà la proverbiale bora o vento più leggero. E nel frattempo Trieste è in festa, con tutti gli eventi, velici e non, che fanno da contorno alla Barcolana.

In vista della regata di domenica i riflettori sono puntati sul maxi 100 ARCA, che detiene il Trofeo avendolo vinto nell’edizione 2021, e che proverà a difenderlo dagli assalti degli avversari.

L’unico vero sfidante al momento, ma occhio alle sorprese dell’ultimo istante, è la barca con bandiera americana Deep Blue.

Un progetto recente, varato a Valencia nel febbraio 2020, un racer di 85 piedi realizzato dallo Studio Botìn Partners, di proprietà dell’imprenditrice e filantropa americana Wendy Schmidt.

La sfida in acqua si annuncia interessante: ARCA è più lunga e sulla carta favorita, ma le prestazioni di Deep Blue, essendo un progetto nuovo, non faranno dormire sonni tranquilli allo skipper Furio Benussi, triestino, che ovviamente vorrebbe difendere il Trofeo.

Con vento forte ARC resta favorita, se ci fossero situazioni di brezze variabili invece tutto può accadere. Tutti aspettano quindi la parola dei meteorologi, che nella seconda parte di questa settimana inizieranno a pronunciarsi.

Gli iscritti nel frattempo hanno superato quota 1000, con la Barcolana che si conferma come la più affollata regata, o meglio festa della vela, al mondo.

Tra le iniziative collaterali della Barcolana ne segnaliamo una in particolare che vedrà protagonista il maestro della fotografia velica Carlo Borlenghi.

Torna l’iniziativa “C’ero Anch’Io”.

Durante la pandemia, Borlenghi si è specializzato in ritratti, e dopo aver fotografato tutti i residenti della sua Bellano, ora si pone l’obiettivo di fotografare, in due edizioni, tutti i partecipanti della Barcolana.

Da mercoledì 5 a venerdì 7 nella sede della SVBG (Società Velica Barcola e Grignano) Carlo Borlenghi in persona ritrarrà gratuitamente tutti gli armatori che si recheranno a iscriversi e donerà a ognuno il proprio ritratto fotografico digitale.

Sabato 8 e domenica 9 il progetto si sposterà sulle Rive e tornerà poi nel fine settimana alle premiazioni.

Un ritratto in bianco e nero, dove i velisti potranno presentarsi con gli oggetti e i simboli del loro amore per il mare: la copia digitale verrà inviata all’armatore e alla SVBG, che la utilizzerà nelle attività di promozione e comunicazione.

Accanto alle foto, torna anche il volume C’ero Anch’io: la Barcolana ha ristampato a grande richiesta degli armatori il lungo elenco delle barche partecipanti e dei rispettivi proprietari della Barcolana, diviso per anni.

L’appuntamento per tutti è il 9 ottobre, come sempre da non perdere.

© Riproduzione riservata

Slam Slam Slam
ADVERTISEMENT

I TOP 10 DI OGGI [articoli]

Iscriviti alla nostra Newsletter

Per rimanere connesso con il mondo della vela e non perderti i nostri articoli, video e riviste, iscriviti alla nostra newsletter!

Iscriviti

CATEGORIE ARTICOLI